La mostra di Frida Kahlo -Il caos dentro- alla Fabbrica del Vapore di Milano

La mostra di Frida Kahlo -Il caos dentro- alla Fabbrica del Vapore di Milano

La mostra Frida Kahlo – Il caos dentro alla Fabbrica del Vapore di Milano dal 10 ottobre al 28 marzo 2021 – ci porta a  conoscere, per la prima volta, una Frida molto privata.

Una spettacolare esibizione sulla grande artista messicana che ci consente di  esplorare la sua dimensione artistica ma anche  quella umana e spirituale. Una donna nata insieme alla rivoluzione messicana, il cui cuore è sempre rimasto legato alla sua terra. Un’anima selvaggia, inevitabilmente legata ad un corpo imperfetto. Ribelle e anticonformista, libera e – allo stesso tempo – simbolo pop. Due anime di un’unica donna, dagli abiti colorati e dai fiori tra i capelli, neri e intensi come il suo spirito.

 

La mostra di Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore di Milano
La mostra Frida Kahlo – Il caos dentro ci porta a  conoscere, per la prima volta, una Frida molto privata.

 

Frida Kahlo – Il caos dentro

Ma non aspettatevi una mostra convenzionale! L’esposizione propone un percorso sensoriale e altamente scenografico che permette di entrare negli ambienti dove la pittrice visse, di capire attraverso i suoi scritti e la riproduzione delle sue opere la sua poetica e il fondamentale rapporto con Diego Rivera.

 

La mostra di Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore di Milano
L’esposizione propone un percorso sensoriale e altamente scenografico che permette di entrare negli ambienti dove la pittrice visse,

Il percorso della mostra

Dopo una spettacolare sezione multimediale con immagini animate e una avvincente cronistoria raccontata attraverso le date che hanno segnato le vicende personali e artistiche della pittrice, entra nel vivo con la riproduzione dettagliata degli ambienti più vissuti da Frida.  A Casa Azul, la celebre abitazione messicana costruita in stile francese da Guillermo Kahlo nel 1904 e meta di turisti e appassionati da tutto il mondo: la camera da letto, lo studio realizzato nel 1946 al secondo piano e il giardino.

La sezione I colori dell’anima, curata da Alejandra Matiz, direttrice della Fondazione Leo Matiz di Bogotà, presenta i magnifici ritratti fotografici di Frida realizzati dal celebre fotografo colombiano Leonet Matiz Espinoza (1917-1988). Matiz, considerato uno dei più grandi fotografi del Novecento, immortala Frida in spazi di quotidianità: il quartiere, la casa e il giardino, lo studio.

 

La mostra di Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore di Milano
La camera da letto, lo studio realizzato nel 1946 al secondo piano e il giardino.

 

Al piano superiore

Qui una sezione dedicata a Diego Rivera con la proiezione delle le lettere più evocative che Frida scrisse al marito.  E una stanza dedicata, invece, alla cultura e all’arte popolare in Messico, che tanta influenza ebbero sulla vita di Frida. 

 

Abiti e ornamenti

Esposti alcuni esempi  di collane, orecchini, anelli e ornamenti propri della tradizione  che Frida amava molto indossare.  E ancora gli abiti della tradizione messicana che hanno ispirato ed influenzato i modelli usati dalla Kahlo: gonne ampie e coloratissime, scialli e top, copricapo e collane.  

 

La mostra di Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore di Milano
Esposti alcuni esempi  di collane, orecchini, anelli e ornamenti propri della tradizione  che Frida amava molto indossare.

 

Altre sezioni

Per entrare sempre più nel vivo dell’anima e della poetica di Frida, è indispensabile indagare le sezioni successive della mostra, dove si approfondisce il rapporto con Diego Rivera, di cui in mostra sono presenti alcune litografie originali e la riproduzione dei suoi più celebri murales e con il folklore messicano, che attraverso oggetti e immagini di oggetti, musiche ed opere d’arte popolare va a ricomporre quell’universo figurativo della tradizione messicana che tanto fu fondamentale nella pittura di Frida, dettandone l’anima unica e sognante.

 

Frida e il suo doppio

In questa sezione  sezione sono invece esposte le riproduzioni in formato modlight di quindici tra i più conosciuti autoritratti che Frida realizzò nel corso della sua carriera artistica, tra cui Autoritratto con collana (1933), Autoritratto con treccia (1941), Autoritratto con scimmie (1945), La colonna spezzata (1944), Il cervo ferito (1946), Diego ed io (1949).

 

La mostra di Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore di Milano
Ci saranno anche alcuni dipinti originali mai esposti prima, come il Ritratto di Frida che Rivera disegnò nel 1954 o come La Nina de los abanicos sempre di Diego Rivera del 1913.

 

In mostra ci saranno anche alcuni dipinti originali mai esposti prima, come il Ritratto di Frida che Rivera disegnò nel 1954 o come La Nina de los abanicos sempre di Diego Rivera del 1913.

La visita alla mostra di Frida Kahlo a Milano si conclude con un’opera originale della pittrice, che si fa assunto e riassunto del percorso.  Inoltre una sala multimediale che attraverso video ad altissima risoluzione, suoni ed effetti speciali regala un’ultima, emozionante immersione nel vivace e complesso mondo di Frida Kahlo

 

Perchè vedere la mostra

Un’ occasione unica per entrare negli ambienti dove la pittrice visse, per capire, attraverso i suoi scritti e la riproduzione delle sue opere, la sua poetica e il fondamentale rapporto con Diego Rivera. Per vivere, ancora, attraverso i suoi abiti e i suoi oggetti, la sua quotidianità e gli elementi della cultura popolare a lei tanto cari.
 

Vademecum

FRIDA KAHLO “Il Caos Dentro” alla FABBRICA DEL VAPORE – Via Giulio Cesare Procaccini n° 4 Milano
Dal 10 ottobre al 28 marzo 2021
Per informazioni: www.mostrafridakahlo.it
Biglietti: Intero Feriali 15 euro
                 Intero Weekend e Festivi  17 euro  
                 Ridotto Feriali  12 euro
 
 

Leggi anche: FRIDA; VIVA LA VIDA; IL FILM SULLE VITE DI FRIDA KAHLO

                            DIEGO RIVERA RIVOLUZIONARIO CON I MURALES

e consulta le voci Rivera, Diego e Frida Kahlo nel dizionario dell’arte

 
 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Bruna Meloni
Meet the author / Bruna Meloni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>