Nuovo digitale terrestre
Tecnologia,  TV

Nuovo digitale terrestre: calendario dello switch-off, test per il nuovo decoder e bonus tv

Nuovo digitale terrestre: calendario dello switch off, test per la tecnologia DVB-T2 e acquisto del nuovo decoder, i bonus (Isee e bonus rottamazione)

Il passaggio al nuovo digitale terrestre si avvicina: lo switch-off in favore della tecnologia DVB-T2 è alle porte, ma come verificare se la tv è abilitata? Serve un decoder nuovo? Ecco cosa c’è da sapere sul calendario completo dello switch off (già dal 20 ottobre 16 reti passano all’HD), il test per verificare se la tv va bene e il bonus per acquistare il nuovo decoder o il televisore nuovo.

Il calendario dello switch-off: si concluderà nel 2023, ma già dal 20 ottobre 2021 16 canali tematici (Rai e Mediaset) passano all’Hd

La televisione, come strumento tecnologico, è da sempre sottoposto anche ad aggiornamenti e cambi di direzione. Ricordiamo per esempio l’arrivo della tv a colori alcuni decenni fa. Adesso, il calendario dello switch-off con il passaggio allo standard DVB-T2 del nuovo digitale terrestre si concluderà entro il 2023, ma inizierà a novembre 2021. In realtà, però, già dal 20 ottobre 2021 alcune reti tematiche Rai e Mediaset saranno visibili in Hd: nove canali Rai e 6 canali Mediaset. Per questo primo step connesso all’avvento del nuovo digitale terrestre, non dovrebbero esserci problemi: in effetti, i televisori in commercio dal 2010 sono tutti abilitati alla ricezione dei canali in alta definizione (HD). Comunque, è possibile effettuare un primo test digitando i canali HD delle reti che già trasmettono in alta definizione (501 per Rai 1 Hd, 505 per Canale 5 Hd, 507 per La7 Hd). Se si vede anche solo uno di questi canali, il televisore è adeguato al passaggio in Hd e basterà risintonizzarlo dopo il 20 ottobre 2021.

Nove canali Rai in HD dal 20 ottobre

I canali tematici della Rai interessati sono: Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport + HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola.

Sei canali Mediaset in HD

I canali Mediaset sono: TgCom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 TV e Virgin Radio TV. Insomma: le tecnologie cambiano (e, talvolta, non senza problemi). Ce ne siamo accorti con l’avvento del digitale nella diffusione di eventi sportivi importanti attraverso nuovi players, come DAZN, ma anche Amazon Prime, Infinity Plus per le partite degli Europei di calcio.

Il calendario completo dello switch-off

La migrazione dei canali tematici riguarda un cambiamento nella codifica, con un passaggio dal codice Mpeg-2 a Mpeg-4. Mentre il cambiamento più grande concerne il passaggio allo standard DVB-T2. Ecco il calendario completo dello switch-off, con la migrazione al nuovo standard DVB-T2. Per il passaggio al nuovo digitale terrestre, l’Italia è stata divisa in quattro aree geografiche sulla base di questo calendario, con data di inizio 15 novembre 2021:

  • 15 novembre 2021 – 18 dicembre 2021: Sardegna (Area A1).
  • 3 gennaio 2022 – 15 marzo 2022: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia (tranne la Provincia di Mantova), Provincia di Piacenza, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano (Area 2); Veneto, Provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna (tranne la Provincia di Piacenza) (Area 3).
  • 1 marzo – 15 maggio 2022: Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche (Area 4).
  • 1 maggio – 30 giugno 2022: Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania (Area 1B).

Il test per il nuovo digitale terrestre DVB-T2: come verificare se la tv va bene? Bisogna comprare un decoder nuovo?

Nuovo digitale terrestre
Il logo “lativù 4k” indica che il televisore è abilitato alla tecnologia DVB-T2

Se in possesso di una smart tv, basta controllare se il dispositivo presenta il logo “lativù 4k”. Oppure, per verificare se la tv è già predisposta per il passaggio al nuovo digitale terrestre, basta fare un semplice test. Basteranno pochi passaggi:

  1. Accendere il proprio televisore.
  2. Premere il canale 100 e il canale 200
  3. Se, su entrambi i canali, compare la scritta “Test HEVC Main10” il dispositivo va bene e non serve sostituirlo o acquistare un decoder nuovo.

Il bonus tv: bonus tv Isee 20.000 e bonus rottamazione tv e

Sarà possibile accedere a due tipi di bonus tv (cumulabili tra loro). Il bonus tv Isee consiste in uno sconto fino a 30€ sull’acquisto di un televisore o un decoder se si è in possesso di un Isee pari o minore a 20.000€ (clicca qui per scoprire come accedere). Invece, il bonus rottamazione (cumulabile) consiste in un altro aiuto economico erogato dallo Stato qualora fosse necessario acquistare un nuovo televisore, come la smart tv. Restituendo il vecchio televisore al momento dell’acquisto, si ottiene uno sconto del 20% (fino ad un massimo di 100€) sul nuovo prodotto abilitato al nuovo digitale terrestre.

Leggi anche

Calcio Dazn: Lite con la tlc per i disservizi della piattaforma

Come vedere Champions, Europa e Conference League in tv e streaming?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *