Principe Carlo - L'eterno erede compie 70 anni. Per l'occasione, autorizza una biografia inedita.
Storia

PRINCIPE CARLO – L’ETERNO EREDE COMPIE 70 ANNI

In occasione del suo 70° compleanno, il principe Carlo si racconta nell’inedita biografia Charles At Seventy: Thoughts, Hopes and Dreams. Ma la storia di questo eterno erede al trono è molto più lunga e complessa.

Carlo, principe del Galles e futuro re

La storia del principe Carlo ha inizio il 14 novembre 1948 a Buckingham Palace. Suo padre è il duca di Edimburgo Filippo Mountbatten, mentre sua madre è la principessa Elisabetta. I nonni non sono di certo personalità meno importanti: Carlo è il primo nipote del re Giorgio VI e della regina consorte Elizabeth Bowes-Lyon.

Il 15 dicembre 1948, il piccolo principe viene battezzato nella Sala della Musica del palazzo reale, con acqua proveniente dal fiume Giordano. Il re Giorgio VI, con una lettera patente, fece in modo che tutti i figli di Elisabetta e Filippo potessero godere del titolo di Altezze Reali. Non si tratta infatti di un evento scontato: in quanto figlio della figlia del sovrano, Carlo avrebbe dovuto semplicemente ereditare il titolo secondario del padre, cioè quello di Conte di Merioneth.

Il 6 febbraio 1952, il re muore. Gli succede quindi la sua primogenita, madre di Carlo, nota oggi come Sua Maestà Elisabetta II. Da questo momento, Carlo è il principe di Galles, ovvero il primo erede al trono. O, per essere più precisi, lo sarà dal 26 luglio 1958, giorno in cui gli viene conferita la nomina. Per l’investitura ufficiale, tuttavia, dovrà aspettare fino al 1° luglio 1969.

Principe Carlo - L'eterno erede compie 70 anni. Immagine del suo periodo di servizio militare.
Il principe Carlo durante la sua carriera militare.

Educazione e carriera militare

Inizialmente, il principe Carlo frequenta la Hill House School. Sua madre chiede esplicitamente che il ragazzo non riceva un trattamento preferenziale, nel timore che cresca viziato. Il suo insegnante, Stuart Townend, suggerisce alla regina di iscrivere il figlio a un’associazione di football, per far sì che coltivi anche l’atttività sportiva.

Successivamente, il giovane frequenta la Cheam Preparatory School, la Gordonstoun e l’australiana Geelong Grammar School. Il ragazzo rompe la tradizione iscrivendosi al liceo e poi studiando storia, archeologia e antropologia al Trinity College di Cambridge. Il 23 giugno 1970 diventa il primo erede al trono a laurearsi.

Come da tradizione, il principe presta servizio nella marina e nell’aviazione inglese. Ottiene dunque il brevetto di pilota di jet nel settembre 1971, intraprendendo poi anche la carriera navale.

Camilla: l’unico grande amore

Principe Carlo - L'eterno erede compie 70 anni. Immagine del matrimonio con Camilla Parker Bowles
Carlo e Camilla nel giorno delle loro nozze.

È il 1970 quando il principe Carlo e Camilla Shand si incontrano per la prima volta, in occasione di un match di polo a Windsor. Tra di loro è subito amore e i due si frequentano fino al 1971, quando Carlo intraprende la carriera navale. E lei, il 4 luglio 1973, sposa Andrew Parker Bowles, un ufficiale dell’esercito britannico. Come si è soliti fare nei paesi anglosassoni, Camilla prende il cognome del marito, con cui è ancora nota oggi. Da questo matrimonio nascono due figli, Tom e Laura.

Carlo ha il cuore spezzato. Esce con altre ragazze, ma Camilla resta l’unica donna con cui non cesserà mai i rapporti. I due riprendono a stare insieme stabilmente nel 1999, dopo la separazione tra Carlo e lady Diana, sua prima moglie. Il fidanzamento, però, viene ufficializzato il 10 febbario 2005, seguito dalle nozze il 9 aprile a Windsor. I due hanno ottenuto il titolo di Duchi di Cornovaglia.

Lady Diana: “un errore enorme”

Principe Carlo - L'eterno erede compie 70 anni. Una foto insieme a Diana e ai piccoli William e Harry
Carlo e Diana con i piccoli William e Harry.

Cos’ha significato il matrimonio con lady Diana per Carlo? Secondo le stesse parole del principe, la storia con lady D è stata un errore enorme”. Così ha parlato nell’inedita biografia Charles At Seventy: Thoughts, Hopes and Dreams, realizzata da Robert Jobson in occasione dei 70 anni del reale.

Ma per capire il motivo di una dichiarazione così cruda, si deve fare un passo indietro. Carlo e Diana si incontrano per la prima volta nel 1977, ma lui non la considera una possibile partner fino al 1980. L’anno successivo, nel mese di febbraio, le chiede di sposarlo. A Robert Jobson, oggi Carlo confessa che la proposta veniva da un monito del duca e principe Filippo, il quale aveva imposto al figlio una scelta: «O la sposi o la lasci».

Il matrimonio si celebra il 29 luglio 1981. Ma i retroscena sono agghiaccianti: Diana si è già resa conto che Carlo non la ama davvero e confida alle sorelle di non volersi più sposare. Il principe, dal canto suo, si sente schiacciato da un’insostenibile pressione e, il giorno prima delle nozze, si lascia andare alle lacrime. «Ho desiderato disperatamente annullare il matrimonio quando durante il fidanzamento ho scoperto quanto fossero pessime le prospettive, non avendo avuto alcuna possibilità di conoscere Diana in anticipo», rivela oggi l’erede al trono. Ormai, però, è troppo tardi: tutto il mondo è pronto ad assistere a quello che viene definito “il matrimonio del secolo”.

Dopo le celebrazioni, le cose non vanno certo meglio. Certo, nascono due figli: William (21 giugno 1982) e Henry, detto Harry (15 settembre 1984). Ma i figli non bastano a sanare quella che è un’unione sbagliata fin dal principio. Agli amici, Carlo rivela di sentirsi in colpa per aver imposto a Diana un mondo a cui non riesce ad adattarsi.

Il matrimonio tra Carlo e Diana finisce nel 1992, seguito dal divorzio ufficiale del 28 agosto 1996. Un anno e pochi giorni dopo, l’ex principessa morirà in un tragico incidente d’auto.

Un eterno principe

Oggi, il principe Carlo resta il primo erede al trono. A 70 anni, attende ancora di indossare la corona. Ovviamente, non sappiamo se e quando dovremo chiamarlo re: i figli William e Harry, dopotutto, sono decisamente più popolari e amati dai sudditi. Che la regina lo “inviti” ad abdicare, quando verrà il suo turno? C’è chi lo spera, ma, come si è soliti dire, chi vivrà vedrà.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!