Sesta giornata serie A
sport

Sesta giornata serie A, gli anticipi: vittoria Milan, pari di Inter e Verona

Sesta giornata Serie A, gli anticipi: Milan vince, Inter e Verona

Sesta giornata di Serie A. Il campionato è ripreso oggi con tre partite importanti. Il sabato è iniziato con l’anticipo Spezia-Milan, che ha visto i rossoneri battere i liguri con esordio di Maldini jr come marcatore. Hanno poi seguito Inter-Atalanta, dove le due formazioni non si sono risparmiate e il risultato poteva finire a favore di entrambe. Infine, alle 20:45 ha avuto luogo Genoa-Verona. Una partita, quest’ultima, disputata a Genova di fronte alla nuova proprietà 777 Partners, che ha rilevato il club in questa settimana.

Spezia-Milan 1-2: Maldini jr e B. Diaz piegano i liguri. Primo gol in Serie A per il figlio di Paolo

La prima della sesta giornata di Serie A si è giocata a La Spezia tra i padroni di casa e il Milan. Al 10′ Tonali calcia male dopo lo scambio con Giroud; poco dopo una girata di Nzola non sorprende Maignan. La gara non ha pause ma è bloccata a livello di occasioni: al 27′ punizione alta di Hernandez da posizione defilata; al 29′ stacco di testa debole di Maggiore; al 34′ tiro di Saelemaekers a lato. Nel finale di tempo, dopo un’accelerazione di Theo il Milan perde una palla sanguinosa in mezzo al campo e rischia grosso: Maggiore, Gyasi e Nzola hanno tutti la palla-gol, ma ci pensa Kalulu a salvare.

Nel secondo tempo arrivano le reti: al 48′ Kalulu riceve il passaggio e crossa al bacio per Daniel Maldini. Il figlio d’arte colpisce di testa e batte Zoet, il quale tocca però non riesce a toglierla dalla porta. Lo Spezia reagisce ma al 58′ Leão sfiora il raddoppio con destro a giro, ma prendendo il palo. Poco dopo i liguri sfiorano il pareggio: se lo divora Maggiore, servito rasoterra da Bastoni, mandando sopra la traversa quasi da zero metri. Il Milan si fa rimontare con un po’ di sfortuna a 10′ dalla fine. Bastoni serve per Verde che con una conclusione deviata da Tonali batte Maignan, segnando così il pareggio. Ecco però che poco dopo ci pensa il giovane Brahim Diaz a riportare nuovamente il Milan in vantaggio. Saelemakers serve per lui che manda in rete. Termina dunque 1-2 Milan-Spezia. I rossoneri ora sono a quota 16 punti.

Inter-Atalanta 2-2: i nerazzurri salvati dal VAR. Dimarco sbaglia il rigore del 3-2

Alle ore 18:00 in un San Siro gremito di tifosi nerazzurri (38.000 secondo i dati del club), l’Inter ha giocato contro l’Atalanta, forse il match più atteso della sesta giornata di oggi. E’ stata una partita molto rocambolesca, sotto una pressione molto forte dell’Atalanta. Nel primo tempo i nerazzurri si dimostrano intenti ad aggredire l’avversario. Al 5′ infatti ecco il vantaggio nerazzurro: Lautaro segna su un perfetto cross di Barella. L’Atalanta reagisce di forza. Al 30′ Malinovskyi piuttosto smarcato effettua un tiro da fuori area a giro, che va in rete: pareggio. Al 38′ ancora l’ucraino tenta un tiro, prontamente parato da Handanovic che però lo indirizza involontariamente a Toloi. L’italo-brasiliano smarcato beffa la difesa nerazzurra e segna: 2-1 per la Dea.

Nel secondo tempo succede di tutto. Al 58′ primo tentativo di pareggio da parte dei padroni di casa: Barella crossa per Vecino che di testa si vede impedito di segnare da Musso. Poco dopo un altro cross quasi uguale, ma stavolta per Lautaro: ancora Musso impedisce il 2-2. Al 70′ in contropiede fraseggio Barella-Dimarco che calcia in porta, ma Musso para. La palla però va a Dzeko che finalmente ottiene il pareggio. Al 83′ Dumfries crossa per il bosniaco ma Demiral devia con la mano: è rigore per l’Inter. Inzaghi incarica Dimarco per calciarlo: prende la traversa, sciupando clamorosamente il 3-2. Poco dopo la difesa interista si fa karakiri: Dumfries fa un retropassaggio a Piccoli, che con un tiro beffa Handanovic. Il gol viene comunque annullato dal VAR per palla già fuori in un’azione precedente. Finisce dunqe 2-2.

 

https://www.youtube.com/watch?v=emAE5hlzmwQ

Genoa-Verona 3-3: il Genoa va sotto, poi rimonta incredibilmente. Nel recupero i veneti strappano il pareggio

La partita che ha chiuso gli anticipi della sesta giornata di Serie A è stata Genoa-Verona. Una partita sulle montagne russe per il Grifone, che davanti alla nuova proprietà 777 Partners ha disputato un match ricco di emozioni. Il pubblico presente a Marassi non si è di certo annoiato, e non solo per il fatto che il nuovo proprietario rossoblù ha regalato ben 20.000 biglietti. Nel primo tempo gli Scaligeri vanno subito in vantaggio: Simeone di testa su cross di Faraoni. Per il resto nessun’azione risulta rilevante.

E’ la ripresa a tenere banco: appena un minuto dopo un fallo su Simeone in area dà il rigore al Verona. Calcia Barak ed è 0-2 per gli ospiti. Al 67′ Lasagna ha una possibilità del terzo gol ma viene fermato da Sirigu. Al 75′ inizia la rimonta genoana: Criscito segna su rigore, seguito qualche minuto dopo da un colpo di testa di Destro su punizione di Rovella. All’84’ è ancora Destro, che scavalca Montipò e segna il gol del 3-2. Marassi è in visibilio. Nel recuperò arriva però la beffa: Casale crossa per Kalinic che smarcato segna di testa. Finisce dunque 3-3 tra Genoa e Verona.

sesta giornata Serie A
Mattia Destro esulta dopo il gol del momentaneo 3-2

 

LEGGI ANCHE:

Sesta giornata serie A 2021/22: calendario partite, orari e probabili formazioni

F1 LIVE, FP1 FP2, GP Russia 2021: diretta prove libere e risultati LIVE Autodromo Sochi

Fenerbahce, Basket Eurolega 2021-22: roster squadra, quintetto titolare e giocatori chiave

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *