qualificazioni mondiali
sport

Qualificazioni Mondiali 2022: cosa serve all’Italia per andare in Qatar

Qualificazioni Mondiali 2022: a due giornate dal termine analizziamo cosa serve all’Italia per volare in Qatar

Mentre in Italia si svolgevano le Finals di Nations League, vinte dalla Francia, nel resto d’Europa proseguivano le qualificazioni ai Mondiali 2022. Nel nostro girone, il gruppo C, la Svizzera ha ottenuto due vittorie contro Irlanda del Nord e Lituania, battute 2-0 e 4-0. Grazie a questi sei punti la Svizzera si è dunque portata a quota 14 insieme all’Italia, a due sole giornate dal termine. Nel mese di novembre ci saranno le partite decisive, una squadra andrà ai Mondiali, l’altra agli spareggi.

Qualificazioni Mondiali 2022, cosa serve all’Italia per qualificarsi direttamente?

Dopo la sventura di quattro anni fa l’Italia non può permettersi di sbagliare ancora. Non sarebbe infatti immaginabile un secondo Mondiale senza la Nazionale azzurra, che ha vinto la Coppa del Mondo per quattro volte ed è seconda solo al Brasile. A due giornate dal termine i ragazzi di Mancini hanno 14 punti, proprio come la Svizzera. Nella penultima giornata ci sarà lo scontro diretto all’Olimpico di Roma, mentre nell’ultima giornata l’Italia andrà in Irlanda del Nord, con la Svizzera che invece ospiterà la Bulgaria. L’Italia può contare su due reti di differenza di vantaggio, +11 contro il +9 degli svizzeri.

All’Italia per andare ai Mondiali possono bastare 4 punti. Se dovesse battere la Svizzera in casa a Roma basterebbe infatti un pareggio in Irlanda del Nord per volare in Qatar. In caso di pareggio con la Svizzera tutto sarebbe rimandato all’ultima giornata. In quel caso però una vittoria in Irlanda del Nord potrebbe non bastare, dato che con l’arrivo a pari punti si guarda la differenza reti. Al momento l’Italia ha un +11 di differenza reti contro il + 9 della Svizzera, che andrebbe mantenuto in Irlanda del Nord in caso di pareggio nello scontro diretto.

Scontro diretto fondamentale

Nel caso in cui oltre ai punti dovesse essere pari anche la differenza reti a giornate finite (dunque ipotizzando un pareggio tra Italia e Svizzera, due vittorie per Svizzera e Italia nell’ultima giornata, con la Svizzera che recupera i due gol di scarto della differenza reti) si andrà a guardare i gol fatti nelle 10 giornate. Se anche i gol fatti dovessero essere gli stessi allora si guarderanno gli scontri diretti tra Italia e Svizzera. Avendo pareggiato 0-0 in Svizzera non possiamo permetterci un pareggio con gol, perchè in caso di arrivo a pari punti, uguale differenza reti e uguali gol fatti con la Svizzera, un pareggio con gol qualificherebbe gli svizzeri.

In sostanza la vittoria con la Svizzera non è obbligatoria ma è molto, molto importante. Pareggiando con gli elvetici dovremmo rischiare all’ultima giornata in Irlanda del Nord, con la possibilità concreta di finire dietro alla Svizzera nella differenza reti e dunque andare agli spareggi. In caso di sconfitta all’Olimpico saremmo invece al 99% condannati agli spareggi, perchè dovremmo sperare poi nella vittoria dei bulgari in Svizzera oltre a vincere in Irlanda del Nord e avere la  differenza reti avanti.

LEGGI ANCHE:
Ottava giornata Serie A 2021/22: calendario e probabili formazioni
Formula 1, si torna in Sudafrica a partire dal 2023?
NBA, Kyrie Irving escluso dai Nets: “Non ci ha lasciato scelta”

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *