Pif Inter
sport

Pif, l’Inter nel mirino del fondo saudita. I dettagli del possibile accordo

Pif, dopo il Newcastle l’assalto alla Serie A per l’Inter. Vicino l’accordo con Suning per la rilevazione del club

Pif-Inter, un sodalizio sempre più concreto. Dopo l’acquisizione del Newcastle in premier League sembrava defnitivamente accanotnato il progetto da parte del fondo saudita di una presenza in Serie A, ma ora le cose sembrano cambiate. A rivelarlo è Libero. Il quotidiano milanese rivela che negli ambienti finanziari la trattativa persiste ormai da mesi. Suning, infatti, in gravi difficoltà finanziarie in patria per vari motivi, considera la vendita del Biscione ormai una necessità piuttosto che un’opportunità. Sempre secondo lo stesso Libero, lo scorso mese a Milano si sono incontrati dirigenti dell’Inter e rappresentati di Pif per limare le cifre della cessione del club. Il presidente del fondo saudita ed erede al trono dell’Arabia Saudita Mohammed Bin Salman ha presentato sul piatto circa un miliardo di euro, compresi anche i debiti e il nuovo stadio.

Pif, non solo i nerazzurri. In programma anche l’acquisizione di altri club in Europa

L’eventuale acquisto dell’Inter, dopo quello del Newcastle, da parte di Pif non avviene per caso. Esso rappresenta un preciso progetto di politica estera da parte dell’Arabia Saudita di pulirsi l’immagine in Occidente. Il presunto coinvolgimento di Bin Salman nel brutale assassinio del giornalista dissidente Jamal Kasshoggi nel 2018 aveva incrinato la reputazione del Paese nel mondo. Ora, però, l’entrata sulla scena del calcio europeo di un altro magnate dei petroldollari in concorrenza con i già presenti Mansour del Manchester City e Al-Khelaifi del PSG ha spostato l’attenzione. Nei programmi del fondo saudita, infatti, si prevede l’acquisizione dell’Olympique Marsiglia e di una squadra in Brasile. Non solo: nelle ultime settimane, Pif in Italia è entrato anche nel settore delle auto da corsa, acquisendo il 30% delle quote della casa di hypercar Pagani.

Inter: dalla nuova proprietà dipendono anche i diversi rinnovi in programma (ed eventuali acquisti)

La notizia dell’interessamento da parte di Pif nei confronti dell’Inter non può non portare il dibattito sul discorso dei rinnovi di alcuni giocatori. Il club di Viale Liberazione, infatti, tratta da qualche settimana con gli entourages di diverse pedine imprescindibili per la squadra. Con alcuni come Lautaro l’accordo sembra raggiunto e si aspetta solo l’ufficialità da parte della società. Con altri c’è invece ancora distanza, come nel caso di Brozovic e Barella. I due centrocampisti, cuore pulsante della mediana nerazzurra, iniziano a ricevere interessamenti dall’estero. Entrambi hanno richiesto un adeguamento di circa 6 milioni l’anno. Al giorno d’oggi, con la proprietà attuale che sta preseguendo una politica di taglio del monte ingaggi, questo sembra impossibile. Un’eventuale subentata di Pif supererebbe queste difficoltà, vista la gigantesca disponilibità di liquidi del fondo saudita. Non si escludono nel caso importanti acquisti nella sessione del mercato.

 

LEGGI ANCHE:

Eurolega, l’Olimpia Milano cala il tris: battuto il Maccabi con un grande Mitoglou

Formula 1, si torna in Sudafrica a partire dal 2023?

Ottava giornata Serie A 2021/22: calendario e probabili formazioni

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *