Nations league Mancini Kean
sport

Nations League, Mancini sceglie Kean: lo juventino sostituisce Immobile ko

Nations League, Mancini vuole Kean al posto di Immobile infortunato

Nations League, Mancini sceglie Kean. E’ notizia di queste ore, confermata anche da un comunicato ufficiale della FIGC che la nazionale Italiana perde Ciro Immobile a seguito di un infortunio. Il c.t. Roberto Mancini, preso atto dell’indisponibilità del centravanti laziale, ha aggiornato l’elenco dei 23 convocati per la semifinale di mercoledì sera contro la Spagna. Al suo posto ci sarà Moise Kean. Il giovane attaccante juventino torna così protagonista nel gruppo del Mancio, dopo le ottime prestazioni nelle qualificazioni a Qatar 2022 di settembre.

Per la fase finale di Nations League Mancini dovrà fare a meno di Ciro Immobile: l’attaccante della Lazio, infortunatosi giovedì in occasione della gara di Europa League con la Lokomotiv Mosca, non potrà rispondere alla convocazione. La FIGC ha trasmesso alla UEFA la documentazione relativa all’indisponibilità di Immobile e la richiesta di sostituirlo con Moise Kean nella lista dei 23 convocati

Moise Kean: gli esordi alla Juve, poi “l’esilio” in Inghilterra e in Francia. Ora il ritorno in bianconero

Nato a Vercelli nel 2000, Kean si trasferisce ad Asti con la madre a seguito della separazione dal marito. Inizia a calciare i primi palloni nell’oratorio Don Bosco della città piemontese. Iscritto alla scuola calcio dell’Asti, si fa notare subito contro avversari più vecchi di lui a degli osservatori del Torino, che decidono di portarlo nelle giovanili granata. Nel 2010 passa ai rivali cittadini della Juventus, con la quale esordisce in prima squadra durantela stagione 2016-17. Mandato in prestito l’anno successivo all’Hellas Verona, trova poco spazio. Tornato alla base bianconera nel 2018-19, è aggregato in pianta stabile alla prima squadra. Inzialmente impiegato poco, verso la fine della stagione trova sempre più spazio, collezionando gol importanti.

In estate, l’addio di Allegri allontana Kean dalla Vecchia Signora, che lo cede definitivamente all’Everton. I motivi sono anche personali: Moise, nonostante la bravura, è poco disciplinato. La partenza somiglia ad un esilio, che lo fa sbarcare così in Premier League. I primi mesi sono molto difficili, anche per via della sua indole caratteriale che lo lascia ai margini del progetto. Con Ancelotti si riprende il posto, ma il tecnico ex Milan lo panchina spesso. Passa in prestito al PSG nella stagione 2020/2021, concludendo con 13 reti. Il 31 agosto di quest’anno ritorna alla Juventus, dopo la partenza di CR7. Ora ritrova, oltre Max Allegri, anche Roberto Mancini in Nazionale. Il tecnico jesino vuole metterlo alla prova in vista del big match di Nations League in programma mercoledì contro la Spagna.

LEGGI ANCHE:

Le partite di oggi: tutti i risultati di sabato 2 ottobre

MotoGP, tutto sul GP di Austin: statistiche e curiosità

Sonny Colbrelli vince la Parigi-Roubaix, Italia di nuovo in festa

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *