motogp rossi
sport

MotoGP, Valentino Rossi annuncia il ritiro a fine stagione

Valentino Rossi si ritirerà dalla MotoGP a fine stagione: non salirà in sella alla Ducati del suo team VR46 nel 2022

MotoGP, Valentino Rossi ha annunciato il ritiro ufficiale alla fine della stagione del Motomondiale: l’addio del Dottore alla MotoGP, futuro con le macchine?

potrebbe interessarti: Premi medaglie Olimpiadi Tokyo 2020

clicca qui: Medagliere Italia Olimpiadi Tokyo 

motogp rossi
Valentino Rossi

L’addio di Valentino Rossi alla MotoGP

Nel corso della conferenza stampa dal circuito di Spielberg dove domenica si correrà il GP di Stiria, Valentino Rossi ha reso ufficiale il suo ritiro dalla MotoGP al termine di questa stagione. Dopo 26 stagioni di motomondiale, 9 titoli e 115 gp vinti, il Dottore chiuderà la sua carriera da pilota a Valencia, in occasione dell’ultima gara di MotoGP in programma il 14 novembre 2021.

È dura, ma mi ritirerò al termine del 2021. Decisione difficile, avrei voluto gareggiare per altri 25 anni, ma non è possibile: nello sport i risultati fanno la differenza. Mi sarebbe piaciuto correre nel mio team con mio fratello, ma va bene così.

Nove titoli mondiali e i momenti più belli della carriera di Valentino Rossi

Valentino Rossi è uno dei piloti più conosciuti nella storia recente del motociclismo. Una vera e propria icona capace di vincere 9 titoli mondiali, tra i quali 7 in MotoGP in sella prima alla Honda e poi alla Yamaha. In 26 stagioni in MotoGP il Dottore ha vinto 115 gare, è salito sul podio 235 volte e ha realizzato ben 65 pole position. Oltre a ciò, Valentino Rossi è stato l’unico in grado di riuscire a vincere almeno un mondiale in ogni classe nella quale ha corso (125, 250, 500 e MotoGP).

“I momenti migliori della mia carriera? Ho avuto tanti momenti difficili, ma quelli che hanno definito la mia carriera sono il campionato del 2001, quando vinsi l’ultima 500, poi il 2004 con la Yamaha e il 2008 perché ero già vecchio e mi davano per finito ma sono riuscito a tornare al vertice e la lotta con Lorenzo, Pedrosa e Stoner mi ha portato a vincere.”

motogp rossi
Rossi in sella alla Yamaha

Il futuro di Rossi dopo il ritiro a fine stagione dalla MotoGP

Durante la conferenza stampa, Rossi ha parlato anche del suo futuro dopo il ritiro dalla MotoGP. Quello che è certo è che non correrà più con le moto, ma lo vedremo sicuramente ancora in pista:

“Cosa c’è nel mio futuro? Adoro correre con le macchine, forse appena meno che gareggiare con le moto quindi penso che correrò con le macchine ma non c’è ancora nessuna decisione presa. Mi sento un pilota e lo resterò per tutta la vita, al massimo cambierò dalle moto alle macchine. Ho sempre amato le auto, ho iniziato a gareggiare con i kart, poi dopo due o tre anni provai le mini moto. Non so se con le auto avrei raggiunto questi risultati, ma mi sono rimaste nel cuore. Ho sempre cercato di migliorare la mia tecnica di guida nelle auto, ma non conosco il mio livello anche se non può essere lo stesso che ho nelle moto. Non si corre solo per divertirsi, ma per vincere e avere risultati. Al momento non so con quali macchine e in che tipo di gare correrò, mi piacerebbe correre la 24 Ore di Le Mans e penso di potermi divertire”.

Tra le ipotesi c’è anche la prospettiva di diventare team principal del Team VR46 Aramco, la cui moto Ducati sarà guidata dal fratello Luca Marini.

 

LEGGI ANCHE

Tokyo 2020, impresa di Massimo Stano: oro nella marcia 20 km

Tokyo 2020, Paltrinieri bronzo nella 10 km: immenso Greg!

Olimpiadi 2020 fallimento: Le squadre italiane floppano a Tokyo!

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Editor: Marta Colletto

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *