italia svizzera di lorenzo
sport

Italia-Svizzera: Di Lorenzo non basta, Jorginho spreca la qualificazione

Qualificazioni Qatar 2022, Italia-Svizzera termina in parità: accesso ai Mondiali rimandato a lunedì?

Italia-Svizzera, Di Lorenzo recupera ma non basta e Jorginho spreca l’occasione di qualificarsi. Questa sera allo stadio Olimpico di Roma si è giocata l’attesa sfida-spareggio per i Mondiali di Qatar 2022 Italia-Svizzera. Gli Azzurri di Roberto Mancini arrivavano con diverse defezioni, ma con il recupero in tempo di Barella. Gli Svizzeri invece arrivavano con una panchina piuttosto lunga e con una determinazione a portare a casa la partita. essi, come i campioni d’Europa in carica, sono a pari punto nel girone. Mancini conferma le anticipazioni che giravano ieri, schierando Belotti prima punta al posto di Immobile.

Primo tempo

Nel primo parziale, l’Italia soffre gli elvetici. Al 10′ Widmer gela l’Olimpico. L’Italia prova a reagire con Insigne che scende a sinistra in area e tenta un cross per i compagni che tuttavia sono marcati a uomo dagli avversari. Il match è combattuto su ogni pallone. Verso i 20 minuti ecco l’Italia: Sommer compie due miracoli, prima su Jorginho poi su Barella che tira in faccia al portiere svizzero. E’ la prima vera occasione per gli Azzurri. Al 23′ Chiesa dribbla due-tre avversari e tenta un destro sul quale comunque Sommer risponde: “presente!“. La Svizzera insiste: dopo la mezzora di gioco Vargas su punizione serve per Okafor che di testa cerca l’angolazione perfetta, che Donnarumma impedisce per un soffio. Al minuto 35 il pareggio degli Azzurri: Di Lorenzo di testa segna su cross di Insigne che aveva tirato una punizione. Termina dunque in parità il primo tempo.

italia svizzera qualificazioni
Chiesa durante la partita dribbla due avversari

Secondo tempo

Nella ripresa gli Azzurri entrano con maggiore cinismo. Al 65′ Berardi, ricevuta palla da Emerson, dribbla ed entra in area crossando un tiro che Akanji devia in angolo. Poco dopo è sempre l’Italia in pressing. Emerson da sinistra prova un tiro appena fuori area finito sopra la traversa. Al 75′ Insigne tenta un tiro a giro che il portiere della Svizzera respinge miracolosamente. La Svizzera è assediata e si protegge con un pullman davanti alla porta. All’83’ sempre gli Azzurri con chiesa che appena dentro in area tira un destro che va sopra la traversa. All’86’ Berardi in area si sente buttarsi già da Garcia: dopo un controllo al VAR l’arbitro assegna il rigore. Va Jorginho al dischetto: calcia sopra la traversa. Termina quindi 1-1 tra Italia e Svizzera, con la rete di Di Lorenzo insufficiente. La qualificazione è rimandata a lunedì.

italia-svizzera jorginho
Jorginho in azione. L’italo-brasiliano ha sbagliato al 90′ il rigore decisivo

Italia-Svizzera: il tabellino

Marcatori: Widmer 10′ (S), Di Lorenzo 35′ (I)

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Emerson (79′ Calabria); Barella (68′ Cristante), Jorginho, Locatelli (57′ Tonali); Chiesa, Belotti (58′ Berardi), Insigne (79′ Raspadori). All.: R. Mancini.

A disposizione: Sirigu, Calabria, Biraghi, Tonali, Raspadori, Berardi, Pessina, Cristante, Scamacca, Bernardeschi, Meret, G. Mancini.

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Widmer, Schar, Akanji, Rodriguez; Zakaria, Freuler; Steffen (68′ Garcia), Shaqiri (78′ Sow), Vargas, Okafor (78′ Frei). All.: Yakin.

A disposizione: Mbabu, Frei, Zeqiri, Aebischer, Omli, Itten, Sow, Imeri, Cumart, Gavranovic, Garcia, Kohn.

Ammoniti: Chiesa, Insigne, Schar.

Espulsi:

Diffidati: Barella.

Arbitro: Taylor.

Assistenti: Beswick, Nunn.

IV uomo: Pawson

VAR: Attwell.

Assistente VAR: Tierney.

 

LEGGI ANCHE:

L’Olimpia domina il Fenerbahce e rimane in testa alla classifica di Eurolega

Presentazione Giro d’Italia 2022: il percorso

F1, GP Brasile 2021 quando e dove vederlo: calendario e orari tv del Gran Premio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *