incidenti finale euro 2020
sport

Incidenti finale Euro 2020, per l’Inghilterra due partite a porte chiuse

Incidenti finale Euro 2020: l’Inghilterra disputerà due incontri a porte chiuse

Incidenti alla finale di Euro 2020, ora l’Inghilterra pagherà. Non è bastata la bruciante sconfitta ai calci di rigore contro l’Italia l’11 Luglio scorso. Adesso la Nazionale inglese, su decisione della UEFA, pagherà per le violenze perpetrate dai suoi tifosi contro gli avversari ospiti. Il contesto della finale di Euro 2020 in cui si erano svolti gli scontri aveva infatti inquinato e non poco l’entusiasmo generale per la prima finale calcistica dopo l’anno difficile della pandemia. Le reazioni agli scontri dopo la fine del match furono severe. Subito prese una posizione forte il Premier Boris Johnson e anche la stessa famiglia Reale non esitò. L’odio dei tifosi di Sua Maestà era imperversato anche nel virtuale. Sotto i profili social di giocatori come Saka e Sancho, rei di aver sbagliato i calci di rigore, erano piovuti insulti razzisti.

incidenti finale euro 2020
Il c.t. Southgate consola Saka dopo il rigore parato da Donnarumma. Il giocatore dopo la partita è stato uno dei più bersagliati dai tifosi

Scontri a Euro 2020: l’Inghilterra disputerà la prossima partita in un Wembley deserto

Sebbene questi fatti siano avvenuti ormai quatro mesi fa, la decisione del masimo organo del calcio europeo è arrivata ieri. La UEFA ha dunque deciso che il prossimo match in vista della qualificazione ai Mondiali di Qatar2022 Inghilterra-Albania, in programma per il 12 novembre proprio a Wembley, si terrà a porte chiuse. La federcalcio Euopea ha decretato inoltre che potrebbe esserci una seconda partita senza pubblico per i Tre Leoni ma soloin caso di nuovi disordini nei prossimi due anni. La Federazione del pallone inglese ha reagito così alla decisione:

Ce lo aspettavamo, ma siamo comunque delusi. Condanniamo il terribile atteggiamento avuto dagli individui che hanno causato le vergognose scene viste attorno a Wembley quella sera. Ci dispiace tantissimo che alcuni spettatori non siano riusciti a entrare allo stadio proprio a causa di quei disordini. Siamo determinati a fare tutto ciò che serve affinché episodi simili non si ripetano in futuro. Per questo abbiamo avviato un’indagine autonoma a capo di cui c’è la Baronessa Casey

 

LEGGI ANCHE:

Moto GP, tutto sul GP di Misano: statistiche e curiosità

Eurolega, Olimpia Milano-ASVEL Villeurbanne: quando e dove vederla?

Inter-Sheriff, dove vederla in tv e streaming e probabili formazioni

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *