Cassani ct nazionale
sport

Cassani all’ultimo mondiale, Bennati in pole per il ruolo di CT

Il mondiale fiammingo è stato l’ultimo per Cassani da CT della Nazionale, Bennati è in pole come successore

Il mondiale di ciclismo disputatosi nelle Fiandre negli ultimi sette giorni è stato l’ultimo da Commissario Tecnico della Nazionale per Davide Cassani.
Il romagnolo infatti lascerà ufficialmente la Nazionale mercoledì dopo averla guidata per otto stagioni e due Olimpiadi.
Il percorso di Cassani era iniziato nel 2014, con il mondiale di Ponferrada e si è chiuso ieri a Leuven senza vittorie iridate, ma con ben quattro affermazioni europee.
Cassani lascia in seguito ai fatti delle Olimpiadi di Tokyo, quando dopo la prova in linea fu di fatto mandato via dal Giappone senza poter nemmeno assistere alla vittoria dei ragazzi nell’inseguimento a squadre. Una ferita troppo grande per Cassani, che ormai non si poteva più risanare.

In questi otto anni è vero che non è mai arrivata la vittoria iridata o quella olimpica, ma è altrettanto vero che la maggior parte delle volte l’Italia ha corso senza avere possibilità concrete di successo.
Nonostante questo abbiamo sempre visto la Nazionale di Cassani che ha corso all’attacco, aggressiva e senza paure, che ha sempre cercato di fare saltare il banco.
Due le grandi delusioni, Rio 2016 con la caduta di Nibali che ci ha tolto una medaglia d’oro e il mondiale del 2019, con Trentin che fu incredibilmente beffato da Pedersen.

Il futuro si chiama Daniele Bennati

bennati nazionale
Daniele Bennati, favorito principale per il post Cassani

A questo punto ci sarà da prendere la decisione per il sostituto, con Davide Bennati che appare favorito per essere il nuovo CT della Nazionale.
L’ex ciclista aretino ha corso in Nazionale per tanti anni, con il ruolo di regista vista la sua intelligenza tattica.
Anche nelle squadre di club si è sempre distinto in questo ruolo, nelle quali sia Contador che Valverde lo richiedevano sempre nel loro gruppo.
Per il post Cassani può essere il profilo adatto, nonostante da corridore sia sempre stato più dietro le quinte che un campione da prima pagina.
La Nazionale però ha bisogno di uno come lui, piuttosto che un campione del mondo che sarebbe lì solo per il nome.
Bennati potrà essere annunciato già in settimana, e poi inizierà il lungo lavoro che lo porterà al suo primo mondiale, Australia 2022.

LEGGI ANCHE:
Olimpia Milano-CSKA Mosca, Eurolega: quando e dove vederla?
Formula 1, GP di Russia: centesima vittoria per Lewis Hamilton
Sesta giornata, Venezia-Torino a chiudere il lungo weekend di partite oggi

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *