Pirlo Barcellona
sport

Barcellona, Pirlo in pole come eventuale sostituto di Koeman

Pirlo-Barcellona: i blaugrana ci pensano seriamente. E ora Koeman, dopo l’1-1 contro il Granada, sente la sua panchina tremare.

Pirlo e Barcellona potrebbero iniziare una nuova avventura insieme. Il club blaugrana, rimasto orfano della sua stella Messi quest’estate, è partito in queste prime quattro giornate piuttosto sottotono (due pareggi e due vittorie). Come se non bastasse, la falsa partenza in Champions League, con la sconfitta in casa contro il Bayern Monaco, non contribuisce affatto a rasserenare il clima di incertezza e di mancanza di prospettive future.

Koeman-Barcellona ai saluti? Intanto Pirlo sta alla finestra

Non sono giorni facili per l’allenatore Ronald Koeman, circondato da critiche. Il tecnico olandese, dopo il pareggio contro il Granada, ieri ha espresso parole piutosto pesanti contro i suoi detrattori nel post-partita. In una conferenza stampa molto tesa ha affermato:

“Sul gioco espresso ieri dalla mia squadra? È facile rispondere. Vi invito a guardare la lista dei convocati: cosa dovremmo fare? Giocare tiki-taki, tiki-taki dove non c’è spazio? Abbiamo fatto ciò che dovevamo fare, provare a cambiare la partita in un altro modo. E’ importante ricordare che dovremmo giocare così, ma non ci sono più giocatori di quel tipo di gioco. Non abbiamo giocatori che nell’uno contro uno o in velocità… Beh, non voglio dire altro. Purtroppo non è più il Barcellona di otto anni fa. Io dico che con i giocatori a disposizione abbiamo fatto il massimo. Il mio futuro? Ho già detto e ribadisco che non voglio più parlare del mio futuro“.

Ed è proprio l’avvenire che Koeman vede piuttosto plumbeo. Egli sa bene che il presidente del Barça Laporta vorrebbe metterlo alla porta da un momento all’altro. La dirigenza del club lo ha confermato solo per il fatto che le casse sono vuote (ed i conti piuttosto in rosso). Ciononostante, si studiano possibili sostituti. Tra questi, c’è in pole Andrea Pirlo. L’ex tecnico bianconero nella scorsa stagione ha lasciato la Juventus spodestata del trono d’Italia dopo nove anni, ma con due trofei nella propria bacheca personale (Coppa Italia e Supercoppa Italiana). Se mai dovesse concretizzarsi, il Barcellona punterebbe a una grande scommessa, con la responsabilità per il nuovo allenatore che c’è una squadra tutta da ricostruire.

LEGGI ANCHE:

Serie A, 5^ giornata: tutte le partite in programma oggi, 21 settembre

F1 GP Russia 2021: statistiche, record, e numeri del Gran Premio

Quinta giornata serie A 2021/22: calendario partite, orari e probabili formazioni

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *