ayrton senna
sport

Ayrton Senna: “The Magic”, avrebbe compiuto 61 anni

Ayrton Senna, la leggenda della Formula 1: oggi avrebbe compiuto 61 anni. Il tragico incidente di Imola del 1994 che non dimenticheremo mai

Ayrton Senna nasceva a San Paolo il 21 marzo del 1960. Nonostante la tragica morte nell’incidente avvenuto nel circuito di Imola 1994, il tre volte campione del mondo è ancora oggi uno dei volti più amati della Formula 1. Una carriera che per Senna era vita:

Sono drogato. Drogato di vittoria. In questo momento sono totalmente dipendente dal successo: corro, vinco e dunque vivo“.

ayrton senna

La morte nel tragico incidente del 1994 a Imola

Il Gran Premio di San Marino 1994 doveva essere annullato dopo quanto avvenuto nelle qualifiche con l’incidente fatale dell’austriaco Roland Ratzenberger, alla guida della Simtek. Il destino però ha voluto la gara si disputasse. Un incidente alla partenza preannuncia un weekend da incubo: durante il settimo giro, Senna perde il controllo ed esce di pista. La sua Williams colpisce il muro e un braccetto della sospensione trafigge il casco. L’impatto è devastante: Ayrton Senna muore alle 18:40 senza aver ripreso mai conoscenza dopo l’incidente. Da allora, la Formula 1 ha innalzato gli standard di sicurezza (si veda l’introduzione, appunto, dell’Halo).

Anche se ormai sono passati più di 25 anni dalla sua scomparsa, questo campione viene ancora oggi ricordato non solo per la sua straordinaria carriera in F1, ma anche per la sua vita privata ed il suo lato umano fuori dal circuito di gara. Soltanto dopo la sua morte, è stato reso noto dalla sorella Viviane che Senna spesso dava in beneficenza parte dei guadagni accumulati grazie alla sua attività di pilota. Un suo obiettivo era aiutare i bambini poveri del Brasile, al fine di dare loro un’opportunità per il futuro. Questo dimostra il grande cuore di Ayrton Senna.

Frasi celebri di Ayrton Senna

“Non esiste curva dove non si possa sorpassare”.

“Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa. E Immediatamente riesci a correre un po’ più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all’esperienza. Puoi volare molto in alto”.

“Quando mi mancherà un centesimo di secondo rispetto al giorno prima pianterò tutto”.

Charles Leclerc, è lui l’erede di Senna?

Dopo la sua morte, nessuno è mai riuscito ad essere paragonato al mito di Senna. In tanti però vedono in Charles Leclerc, giovane prospetto della Ferrari, un possibile erede. Il talento è indiscutibile e i lineamenti delicati ricordano quelli del campione brasiliano.

Sicuramente, Senna è un idolo ed esempio per il pilota della Ferrari. Queste le sue parole in un’intervista del 2019 a Sky Sport:

“Papà era un gran fan di Senna e tutto quello che mi ha raccontato me l’ha trasmesso Non direi mai che ho qualcosa di Senna, sarebbe arrogante. Ma è un esempio da seguire, perché aveva talento ma faceva anche il giusto lavoro per diventare quello che poi è diventato, entrambi gli aspetti sono importanti”.

LEGGI ANCHE:

Mondiale F1 2021: orari tv e il calendario di prove, qualifiche e GP

Mondiale F1 2021: calendario, date, programma, orari tv aggiornati

Mick Schumacher in F1 nel 2021, nel segno del papà

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *