jacobs tamberi
sport

Atleta dell’anno, esclusi Jacobs e Tamberi: “Ci basta la medaglia sul petto”

Premio Atleta dell’anno: esclusi Jacobs e Tamberi. La reazione del saltatore: “La medaglia d’oro ci basta”

Jacobs e Tamberi esclusi dalla nomina dei 10 atleti finalisti nell’Oscar dell’Atletica. Lo ha deciso la World Athletics, che raduna tutti i tesserati del mondo nell’atletica leggera. La notizia ha provocato reazioni di sdegno nella Pensiola, a partire dal numero 1 del CONI Giovanni Malagò, che ha commentato: “Uno schiaffo al buonsenso. E’ una cosa eticamente sbagliata. Mi piacerebbe sapere chi sono le persone che votano nella commissione. Da quel che ho capito è un soggetto terzo che si occupa di questo premio. Noi siamo comunque molto molto dispiaciuti. Con questa decisione hanno mancato di rispetto ai due atleti“. Ciononostante, ai due campioni non sembra rincrescere molto la cosa. Il saltatore marchigiano in particolare, con un post sul suo account Instagram ha detto esplicitamente: “A noi ‘basta’ la gioia e la consapevolezza di aver vinto le Olimpiadi“.

 

Jacobs e Tamberi si abbracciano dopo aver appena vinto le rispettive medaglie olimpiche. Un abbraccio che rimarrà nella storia dello sport italiano.

Premio Atleta dell’anno: i dieci finalisti

Se da una parte Jacobs e Tamberi non sono i finalisti del premio Atleta del’anno, gli altri dieci campioni provengono da tutti e cinque i continenti. Tutti, come i due italiani esclusi, hanno vinto la medaglia d’oro a Tokyo 2020. Ecco chi sono:

  • Joshua Cheptegei, campione olimpico nei 5000 e nei 10000 mt;
  • Ryan Crouser, campione olimpico nel lancio del peso;
  • Mondo Duplantis, campione olimpico nel salto con l’asta;
  • Jakob Ingebritsen, campione olimpico nei 1500 mt;
  • Eliud Kipchoge, campione olimpico nella maratona maschile;
  • Pedro Pichardo, campione olimpico nel triplo;
  • Daniel Stahl, campione olimpico nel lancio del disco;
  • Miltiadis Tentoglu, campione olimpico nel salto in lungo;
  • Darmian Warner, campione olimpico nel decathlon;
  • Karsten Warholm, campione olimpico nei 400mt ostacoli.

Come si può notare nessuno, eccetto l’atleta keniota Cheptegei e Jacobs appunto, ha vinto più di una medaglia d’oro nella propria specialità durante la stessa olimpiade. Lo stesso Malagò, nel suo intervento ha rimarcato: “E’ molto poco credibile che nelle dieci persone da segnalare come atleti dell’anno non ci sia l’unica persona che ha vinto due ori nell’atletica compreso il record europeo nei 60 metri indoor“.

 

LEGGI ANCHE:

Giuseppe Marotta: Società Inter fuori dal tunnel;

GP Giappone 1989: 32 anni fa il contatto tra Prost e Senna

Sofia Goggia sarà il portabandiera alle olimpiadi invernali di Pechino 2022

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *