,

UNORTHODOX: TRAILER, TRAMA, CAST E CURIOSITÀ SULLA SERIE

UNORTHODOX: TRAILER, TRAMA, CAST E CURIOSITÀ SULLA SERIE

Unorthodox: trama, cast e qualche curiosità che vi è sfuggita sulla serie tv Netflix

Unorthodox: lo scandaloso rifiuto di una donna delle sue radici ortodosse, la serie originale Netflix è al quinto posto della top ten italiana. Controversa e originale, la serie tratta di eventi legati a una comunità chiusa e particolare, quella chassidica, ma porta un messaggio universale nella storia della sua protagonista. Di seguito la trama, il cast e qualche curiosità che forse vi convinceranno a darci un’occhiata.

La trama ruota attorno alla giovane Esty (Ester), una ragazza di 19 anni, cresciuta in una comunità ebrea chassidica ultra-ortodossa a Williamsburg, Brooklyn. Esty è sottoposta alle rigide regole della comunità, che limitano fortemente la libertà delle donne: non può leggere la Torah, ma soprattutto non può cantare o studiare musica, sua grande passione. Per questo motivo, la protagonista decide di lasciare il suo quartiere e fuggire a Berlino, con l’intenzione di rifarsi una vita.

Unorthodox: trailer, cast e produzione

Il cast della serie è per lo più sconosciuto al grande pubblico, se non per la protagonista della serie stessa: Esty, impersonata dall’attrice israeliana Shira Haas. L’attrice è già apparsa in una serie Netflix, Shtisel, anche questa incentrata sulla vita di una famiglia ebrea, ambientata però a Gerusalemme. Inoltre, Shira Haas ha anche recitato nel film La signora dello zoo di Varsavia, film del 2017 diretto da Niki Caro con Jessica Chastain e Daniel Brühl.

A guidare la produzione, la regista Maria Schrader, celebre per aver recitato nel ruolo di Lenora Rauch in Deutschland 83, serie distribuita da Amazon Prime Video; al suo fianco, le due ideatrici della serie Anna WingerAlexa Karolinski. Il soggetto della serie, però, non è originale, ma si ispira all’autobiografia di Deborah Feldman Ex Ortodossa. Lo scandaloso rifiuto delle mie radici chassidiche (Unorthodox: The Scandalous Rejection of My Hasidic Roots), editore Abendstern.

Curiosità della serie originale Netflix

unorthodox

Infine, ecco qualcosa che forse non sapevi sulla serie:

  • la serie è ispirata alla storia vera di Deborah Feldman, da lei stessa raccontata nel libro di cui sopra;
  • la serie ha molti dialoghi non tradotti in yiddish, lingua tipica delle comunità ebraiche europee;
  • la lingua yiddish suona a tratti molto simile al tedesco, ed è infatti una lingua del ceppo germanico;
  • oltre all’yiddish, nella serie vi sono sprazzi di inglese e tedesco non tradotti, che affiorano in saluti e frasi brevi, a seconda dell’ambientazione, come “Danke” (grazie) oppure “Komm gleich” (arrivo subito);
  • nella serie vediamo Esty con i capelli scuri e lisci, mentre nei flashback ha i capelli mossi e biondi; questo perché le donne sposate secondo i precetti dell’ortodossia non possono mostrare la loro chioma in pubblico, motivo per cui i capelli naturali sono sostituiti da uno Sheitel, ossia una parrucca.

Scopri tutte le serie Netflix di aprile (qui). 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Federico Demitry
Articoli dell'Autore / Federico Demitry

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>