, ,

UN JOAQUIN PHOENIX DA OSCAR: JOKER STREPITOSO

UN JOAQUIN PHOENIX DA OSCAR: JOKER STREPITOSO

“Date quell’Oscar a Joaquin Phoenix!” È questa una delle frasi più lette sui social negli ultimi giorni. Il film, uscito nelle sale giovedì, ha già riscosso un successo mondiale.

Inneggiano all’Oscar i fan di Joaquin Phoenix nei panni di Joker, il film diretto da Todd Philips. Una pellicola fuori dagli schemi che ha già ricevuto il riconoscimento più alto alla Mostra del Cinema di Venezia, vincendo il Leone d’oro.

E l’entusiasmo del pubblico non tarda a farsi sentire. #Jokermovie e #Jokerfilm sono gli hashtag che trionfano nei trend topic del weekend, superando nettamente i film Marvel e Disney.

Un film, un capolavoro, un successo globale al botteghino

Il Joker di Todd Philips è il luogo in cui il cattivo viene scoperto nelle sue debolezze. La pellicola racconta la genesi di un personaggio complesso, privato dei soliti clichè, che sprofonda nel Male, incapace di risorgere dalla sua malattia mentale.

Il racconto non ha bisogno di grandi effetti speciali, né di scene d’azione. Joker non ha super poteri e non servono una redenzione né una storia d’amore per tenere alto il livello della pellicola. Basta infatti l’interpretazione magistrale di Joaquin Phoenix, una recitazione degna di un Premio Oscar.

Spettacolo: Joaquin Phoenix da Oscar, Joker strepitoso
Primo piano di Joaquin Phoenix

UN JOKER NOIR, CUPO, CRUDELE

Un film maestoso, reso strabiliante dal lavoro intenso affrontato dall’attore protagonista. Un’introspezione tale raggiunge vette sublimi in quella risata di scherno, forzosa maschera che nasconde dolore e follia, fino a perdersi nel Male. E poi, la scena potente di danza urbana che sicuramente rimarrà nella storia del cinema.

La vicenda dolorosa di un clown fallito mette a nudo la crudeltà di una società incapace di aiutare o di comprendere le fragilità, in un mondo non predisposto alla felicità. La crudezza del reale viene lanciata in faccia allo spettatore, lasciandolo senza fiato. “Ti entra in testa e ti rimane dentro” racconta qualcuno.

Joaquin Phoenix è senza dubbio in lizza per gli Oscar 2020. Nei panni di Joker, è in grado di trasmettere l’intensità della delusione, il dolore di una mente psicotica, la disperazione solitaria in una città sorda, che lo mantiene invisibile.

Spettacolo: Joaquin Phoenix da Oscar, Joker strepitoso
Una drammatica scena del film

Il risultato è un personaggio reale, credibile, stratificato, respingente, che trasforma la sua dispersione in violenza e poi in efferatezza. L’esito è un film intenso e complesso che pone nel cuore della narrazione problematicità e sofferenza, umanizzando il ruolo del cattivo.

Insomma, un film grande come l’amore, come la morte, come la malattia mentale. E un Joaquin Phoenix inestimabile, che ha reso degno tributo all’insuperabile Heath Ledger e alla sua sublime interpretazione del 2008.

Grazie di questo capolavoro, che rimarrà come rimane il dolore e aspetterà in eterno come aspetta la morte.

– Anfidromico da Youtube

Qui un assaggio del film!

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Susanna Ferrari
Articoli dell'Autore / Susanna Ferrari

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>