,

UN INEDITO DAVID BOWIE NEL DOCUMENTARIO DI MICK ROCK

UN INEDITO DAVID BOWIE NEL DOCUMENTARIO DI MICK ROCK

Un Bowie mai visto prima nell’anteprima del documentario diretto dal leggendario fotografo delle star Mick Rock

Le rockstar, sul palco, hanno offerto il loro corpo in sacrificio per noi. Certi grandi concerti, soprattutto nel passato, sono stati questo: straordinarie messe laiche e pagane, culti tra officianti e fedeli della ‘divinità’ rock, fedeli chiamati troppo sbrigativamente ‘fan’. Jim Morrison, Iggy Pop, Lemmy Kilmister, Jimi Hendrix non sono stati altro che sciamani del canto: dal corpo, sangue e voce offerti alla platea. E David Bowie è stato uno di loro. E a raccontarci un dietro le quinte esclusivo del duca bianco, agli esordi della carriera e alle prese con le sue prime maschere, quella di Ziggy Stardust in compagnia dei suoi Spiders from Mars, è Mick Rock, il leggendario fotografo che seguì l’elettrizzante scena inglese, e non solo, degli anni ’60 e ’70. Ecco il footage inedito che riprende il dietro le quinte di un live della star, qui ancora giovanissima e filmata in un momento di relax:


Il documentario di Rock, Shot! The Psycho-Spiritual Mantra of Rock, presenta filmati dedicati appunto a Bowie, ma anche ai Pink Floyd, Blondie, Queen, Lou Reed. Un film che si presenta come più di un omaggio: è un Odissea percorsa all’indietro, alla ricerca di divinità e presenze ormai scomparse, che Mick Rock rievoca nel presente e proietta nel futuro con la forza testimoniale e mediatica di una sacerdotessa, di una Pizia: “Non penso che ritenessero che fossi un outsider. Ero parte dell’industria. Li celebravo, e penso lo sapessero bene. Così ero una sorta di banale, organico Joseph Goebbels per quella frazione di tempo. Ed ero pure a buon mercato”.

Questo il ricordo che lega Mick Rock a Bowie: “Ero molto aperto e rilassato con me. Sembrava davvero un tipo normale ai tempi [… ] Non mi diceva mai: ‘non filmare questo, non riprendere quest’altro’. Era una persona positiva, che ti incoraggiava ad andare avanti. Voleva che lo filmassi“.

Oltre ai ritratti delle star, Mick Rock ha raccontato in Shot! anche il suo personale e tormentato rapporto con le droghe e di un’esperienza di pre-morte avuta durante la giovinezza.

Il documentario uscirà nelle sale americane il prossimo 7 aprile, ma sarà disponibile anche su Amazon Video, iTunes e altri servizi a partire dallo stesso giorno.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai