tonya
Spettacolo,  TV

Tonya: su Rai Movie il film sulla pattinatrice Tonya Harding

Oggi, 19 gennaio, su Rai Movie va in onda Tonya. La storia della pattinatrice Tonya Harding raccontata con un mockumentary di Craig Gillespie con Margot Robbie protagonista

Va in onda oggi, 19 gennaio, su Rai Movie Tonya, il commovente film sulla storia della pattinatrice Tonya Harding e la sua controversa vicenda delle Olimpiadi Invernali del 1994. La pellicola, vincitrice di un premio Oscar alla Migliore attrice non protagonista, è diretta da Craig Gillespie e interpretata da Margot Robbie, Sebastian Stan e Allison Janney.

Trama

Tonya Harding nasce a Portland e la madre LaVona la instrada presto al pattinaggio artistico. La madre è però una donna anaffettiva che non le dimostra il benché minimo apprezzamento. Tonya diventa un’eccellente pattinatrice, ma non riesce a sfondare a causa della bassa estrazione sociale e della sua mancanza di grazia. Ancora giovanissima, sposa Jeff Gillooly per poter sfuggire a LaVona, ma anche il matrimonio si rivela abusivo e il marito inizia a picchiarla. Dopo l’ennesimo scarso risultato in una gara, Tonya licenzia la coach Diane Rowlinson e assume al suo posto Dody Teachman.

Nel 1991, durante i campionati mondiali di pattinaggio di figura, esegue correttamente un triplo axel: è la prima donna statunitense e la seconda in assoluto a riuscirci. Si tratta di un momento fortunato, poiché in tutte le altre gare sbaglia gli atterraggi e alle Olimpiadi Invernali del 1992 arriva quarta, appena dietro la sua principale rivale Nancy Kerrigan. Con un matrimonio fallito, lascia il pattinaggio e torna a Portland, dove cerca inutilmente di recuperare il rapporto con LaVona. Intanto, Diane la ricontatta per proporle di allenarla per le olimpiadi del 1994. Nel frattempo, Tonya e Jeff tornano assieme.

Durante un allenamento, Tonya riceve una lettera minatoria e ne rimane sconvolta. Jeff pensa allora di spaventare allo stesso modo Nancy Kerrigan e si rivolge all’amico Shawn Heckhardt, che però ingaggia due sicari che rompono un ginocchio alla Kerrigan. I due si fanno subito catturare e l’FBI arriva presto al nome di Shawn, che però indica Jeff come mandante. Tonya si qualifica nella squadra olimpica e si reca all’FBI per accusare il marito dell’attacco alla rivale, consapevole che presto l’avrebbero ritenuta complice. Jeff la accusa di aver sempre saputo dell’aggressione e di non aver fatto nulla. Alla fine i due si lasciano per sempre.

Al centro di un circo mediatico, la pressione comincia a diventare insostenibile per Tonya. Jeff, Shawn e i sicari ricevono una condanna carceraria, mentre Tonya avrà il processo solo dopo le Olimpiadi. Durante la gara, la pattinatrice sbaglia tutte le figure e si classifica ottava, mentre la Kerrigan arriva seconda. Dopo il processo, Tonya non viene incarcerata ma è squalificata a vita dal pattinaggio. Tenterà quindi una carriera nella boxe, che sarà breve a causa dell’asma.

Cast e produzione

Nei panni di Tonya Harding troviamo Margot Robbie. L’attrice non era a conoscenza del fatto che fosse una storia vera, lo ha scoperto solo dopo aver letto la sceneggiatura ed ha iniziato a documentarsi sulla pattinatrice. Ha quindi guardato molti video su di lei e ha cercato di riprodurne gli atteggiamenti e il modo di parlare. Ha inoltre praticato il pattinaggio per quattro mesi, così da raggiungere il livello richiesto e limitare il più possibile la presenza delle controfigure.

Nel resto del cast troviamo:

  • Sebastian Stan come Jeff Gillooly;
  • Allison Janney come LaVona Golden;
  • Julianne Nicholson come Diane Rawlinson;
  • Caitlin Carver come Nancy Kerrigan;
  • Bojana Novakovic come Dody Teachman;
  • Paul Walter Hauser come Shawn Eckhardt.
tonya
Una scena del film

Il film è stato girato in stile mockumentary, ovvero come se fosse un documentario sulla vita della pattinatrice. Ci sono infatti diverse finte interviste e numerose rotture della quarta parete, e gli eventi reali sono riportati con una chiave di lettura inedita. La storia si basa infatti sull’infallibilità dei personaggi e dei loro racconti, grazie ai quali si ottengono diversi punti di vista sull’evento principale. La Harding viene infatti vista ora come la vera vittima dell’accaduto, mentre i media l’hanno sempre dipinta come la cattiva.

Il film è stato accolto positivamente dalla critica, tuttavia ha ricevuto anche diversi pareri negativi. L’oggetto principale di critiche è stata la libertà che Gillespie si è preso nel raccontare la storia di Tonya. Christine Brennan, che ha coperto la vera storia, su USA Today ha affermato che il film non si preoccupa di raccontare chi è che Tonya ha veramente da biasimare: sé stessa. In molti hanno anche accusato il film di aver modificato la storia della Harding per renderla apprezzabile al pubblico.

Un paio di curiosità su Tonya Harding

Tonya Harding è ormai talmente famosa in America che il suo stesso nome è diventato in idiom. Lo stesso Barack Obama l’ha citata durante uno dei discorsi inaugurali della sua campagna presidenziale del 2007, usando l’espressione “fare un Tonya Harding” pe indicare il concetto di segare le gambe all’avversario. Due anni dopo Tonya ha dichiarato in un’intervista a The Guardian di non averlo apprezzato, ma ha affermato che, in fondo, anche la pubblicità negativa è sempre pubblicità.

Tonya è nata a Portland, una delle città più popolose degli Stati Uniti famosa per essere la culla, negli anni ’40 e ’50, dello skateboard come sport. Ma non è tutto! Portland è anche la città natale di diversi celebri artisti. Uno fra tutti? Matt Groening, il “papà” dei Simpson e di Futurama, che ha preso ispirazione proprio dalle strade della città per i nomi della famiglia gialla più amata di sempre.

tonya
La vera Tonya Harding

Oggi Tonya Harding è sposata con Joseph Price e ha un figlio, Gordon, nato nel 2011. In un’intervista a The Ellen DeGeneres Show del 2018, ha affermato che continua a pattinare e si allena con la sua precedente coach Dody Teachman.

 

Ricordiamo che Tonya sarà visibile oggi, 19 gennaio, su Rai Movie alle ore 21.10.

 

Leggi anche:

Film e programmi in tv stasera 18 gennaio: un lunedì sera spettacolare

Mina Settembre terza puntata: anticipazioni di domenica 24 gennaio, su Rai 1

Stasera tutto è possibile seconda puntata annullata oggi per il TG2 Post: cambio programmazione su Rai2

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *