,

THE GRAND BUDAPEST HOTEL – IL FILM DI WES ANDERSON

THE GRAND BUDAPEST HOTEL – IL FILM DI WES ANDERSON

The Grand Budapest Hotel: un cast stellare in questo film di Wes Anderson. Stasera in seconda serata su Sky Cinema 2

The Grand Budapest Hotel (2014) è un film scritto, diretto e co-prodotto da Wes Anderson, ispirato alle opere di Stefan Zweig. Un abile gioco di analessi, che ci trasporta avanti e indietro nel tempo, in un mondo straordinario.

Non perderti il cult andersoniano, in onda stasera, 29 ottobre, alle 23.10 su Sky Cinema 2.

Se sei curioso di sapere cosa c’è stasera in tv, leggi anche: Prima serata TV oggi 29 ottobre: la guida e i consigli di MAM-e

La trama

Il Gran Budapest Hotel si trova in un luogo di fantasia, la Repubblica di Zubrowka, nell’Europa comunista. Siamo nel 1968 e l’hotel, una volta splendido e prestigioso, è ora in rovina. Uno scrittore che capita lì (Jude Law) fa la conoscenza del padrone del Grand Budapest, un vecchio di nome Zero Moustafa (F. Murray Abraham). Questo lo invita a cena con la promessa di raccontargli la sua esperienza all’albergo prima di diventarne proprietario.

Si va così ancora indietro nel tempo, fino a ricostruire la storia di questo prodigioso albergo. Personaggi eccentrici catturano l’attenzione dello spettatore, divertendolo e intrigandolo.

grand budapest hotel

Curiosità

  • Il film è stato scelto come film d’apertura della 64ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino, aggiudicandosi il Gran premio della giuria.
  • La pellicola ha vinto ben quattro premi Oscar: Migliori costumi (a Milena Canonero), Miglior trucco (a Mark Coulier e a Frances Hannon), Migliore scenografia (ad Anna Pinnock e a Adam Stockhausen) e Migliore colonna sonora (ad Alexandre Desplat).
  • In totale, il film ha incassato negli Stati Uniti 59 milioni di dollari e negli altri paesi 115 milioni di dollari, per un totale complessivo di 174 milioni di dollari. Il budget era stato di 23 milioni di euro.
  • Le riprese si sono svolte nelle città di Dresda e Görlitz.
  • Il dipinto Ragazzo con la mela, che nella pellicola viene attribuito a Johannes Van Hoytl, è in realtà opera di Michael Taylor, cui il regista l’ha commissionato.

Se le sceneggiature di Wes Anderson ti affascinano, non perderti Accidentally Wes Anderson: il progetto diventa un libro

 

Leggi anche:

THE FRENCH DISPATCH DI WES ANDERSON

JOJO RABBIT: AL CINEMA LA COMMEDIA SUL NAZISMO

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai