Cinema,  Spettacolo

STRANGER THINGS

La reazione dei giovani interpreti di una delle serie tv dell’anno, “Stranger Things”, alla notizia della nomination per il Golden Globe

Una nomination per nulla ‘strana’ e inattesa, quella ricevuta dalla serie cult di Netflix “Stranger Things'”ome miglior serie drammatica dell’anno per i Golden Globe.

Perchè l’amalgama citazionista, nostalgico e fantascientifico realizzato dai creatori della serie ha avuto uno straordinario successo in tutto il mondo, unendo istanze sperimentali a canovacci consolidati nell’ambito dei prodotti tv commerciali e di più recente fattura.

La serie dovrà vedersela il prossimo 8 gennaio – la notte delle premiazioni – con The Crown, Game of Thrones, This is us e Westworld: al momento appare come la favorita del novero e potrebbe arrivare così a conquistare due statuette, considerando la concomitante nomination di Winona Ryder come migllio attrice di una serie tv drammatica.

Intanto ci godiamo la reazione (apparentemente spontanea) dei giovani attori della serie cult, Finn Wolfhard, Gaten Matarazzo, Caleb McLaughlin e Noah Schnapp, allla notizia della candidatura:

 

 I NOSTRI ARTICOLI SU STRANGER THINGS:

QUANDO LE CITAZIONI FANNO IL SUCCESSO

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!