, ,

STASERA IN TV, 12 MAGGIO: IO SONO MIA, IL FILM SU MIA MARTINI SU RAI1

STASERA IN TV, 12 MAGGIO: IO SONO MIA, IL FILM SU MIA MARTINI SU RAI1

Io sono Mia: il film con Serena Rossi sulla vita di Mia Martini

Io sono Mia, il film che racconta la vita di Mia Martini torna stasera in tv su Rai 1 e in streaming su Raiplay. Il film, uscito per la prima volta nel 2019, allieterà la prima serata del 12 maggio. Presentata nelle sale per tre giorni, la pellicola aveva raccolto, alla sua prima televisiva, il 31% di share, pari a 8 milioni di telespettatori.

Ora, a distanza di più di anno, la Rai ripropone il film che racconta la storia della eccezionale cantante. Ad interpretare Mia Martini, una stupenda Serena Rossi; la regia è di  produzione, invece, è di Luca Barbareschi. Lo scorso anno, la stessa Serena Rossi era intervenuta al Festival di Sanremo per presentare il film, esibendosi anche nell’interpretazione di Almeno tu nell’universo, insieme al “dittatore artistico” Claudio Baglioni.

Non una coincidenza. La canzone, infatti, aveva segnato il ritorno di Mia Martini sulle scene e le era valsa il Premio della critica (che oggi si chiama Premio della critica Mia Martini).

Io sono Mia: il film su Mia Martini

La narrazione parte con un flashback, 48 ore prima del ritorno di Mia Martini sul palco di Sanremo nel 1989, quando arrivò solo nona con Almeno tu nell’universo. A vincere quell’edizione del festival furono Anna Oxa e Fausto Leali, con una ben meno memorabile Ti lascerò.

L’unica pecca importante del film, forse, è il fatto che la ricostruzione biografica non sia precisa e puntuale. Dalla produzione fanno sapere che sono stati gli stessi protagonisti delle vicende a non dare il loro assenso alla rappresentazione. Ed ecco che scompaiono Ivano Fossati e Renato Zero, con cui Mia Martini ha intrecciato una lunga e complessa storia d’amore (col primo) e di amicizia (col secondo). Le storie dei due non scompaiono però del tutto, ispirando l’inserimento del film di due personaggi di fantasia.

Mia martini film
Io sono Mia (il film)

Salvo invece il personaggio di Franco Califano, colui che ha scritto la celeberrima Minuetto (uno dei pezzi più belli di sempre e più conosciuti di Mia Martini), interpretato da Edoardo Pesce.

Mia Martini: in breve

Mia Martini è il nome d’arte di Domenica Berté, sorella della cantante Loredana Berté. Una delle voci più struggenti, intense e potenti della musica italiana di tutti i tempi, Mia Martini si è spenta all’età di 47 anni, il 12 maggio del 1995. Per questo la data di oggi è significativa per la messa in onda della fiction sulla sua vita.

io sono mia

Dotata di indiscutibile talento, oltre che da un timbro particolarissimo, la sua carriera è stata segnata da alti e bassi, complice anche la maldicenza che la perseguitava. Evidentemente studiata per boicottarne il successo, la voce era che Mia Martini portasse sfortuna.

Partecipò al Festival di Sanremo nel 1982 con E non finisce mica il cielo, scritta da Ivano Fossati; nel 1989, arrivando nona con Almeno tu nell’universo e vincendo il Premio della critica; nel 1990, con La nevicata del ’56, vincendo nuovamente il Premio della critica e infine nel 1992, anno in cui arrivò seconda con Gli uomini non cambiano, dietro Portami a ballare di Luca Barbarossa. 

Tra le canzoni non ancora citate, indimenticabili veramente, bisognerà citare almeno Cu’mme, interpretata insieme a Roberto Murolo e Piccolo uomo, uno di quei brani nati dal sodalizio con Bruno Lauzi (che scrisse molti dei brani della Martini).

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Federico Demitry
Articoli dell'Autore / Federico Demitry

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>