squid game videogioco
Spettacolo,  TV

Squid Game videogioco: la Squid Game mania è pericolosa?

Squid Game, in arrivo il videogioco ispirato alla serie TV record di Netflix: ma la “Squid Game mania” è pericolosa? I dubbi dei genitori

Nel giro di poche settima, Squid Game è diventata la serie TV Netflix più vista di sempre: dopo biscotti, costumi per Halloween e infiniti meme a tema, la Squid Game mania continua con il videogioco.

Cavalcando l’incredibile successo del franchise coreano, che probabilmente continuerà con una seconda stagione, i creatori di Squid Game sembrano infatti interessati anche al mondo dell’intrattenimento virtuale. Gli sgargianti costumi dei personaggi e le location artificiali della serie TV, dopotutto, sembrano uscite proprio da un videogioco.

Continua così la “Squid Game mania”, che ha ormai contagiato il mondo intero. Ma il videogioco di Squid Game sarà davvero salutare per i più giovani? Molti genitori pensano di no. Continua a leggere per scoprire di più.

Squid Game, Netflix pensa al videogioco: le dichiarazioni dei creatori

Il successo della serie TV coreana è senza precedenti. Con 130 milioni di spettatori totalizzati, Squid Game ha scalzato Bridgerton dal podio Netflix, diventando la serie della piattaforma più vista di sempre. 

La risonanza è stata mondiale: abbonati Netflix e non hanno iniziato a cucinare biscotti al caramello, a indossare tute colorate e a giocare a biglie e a “Un due tre stella”. Era solo questione di tempo, quindi, prima che Squid Game ampliasse ulteriormente il suo franchise. E, dato che la trama della serie TV è effettivamente basata su un gioco, trasformare Squid Game in un videogioco dovrebbe essere un gioco da ragazzi. 

È la speranza della Vice Presidente della divisione Asiatico-Pacifica di Netflix, Minyoung Kim. In un’intervista a The Hollywood Reporter, infatti, ha rivelato: 

Abbiamo ricevuto un volume travolgente di richieste con l’obiettivo di ampliare il marchio Squid Game. Il ruolo del mio team è quello di esaminare davvero tutte queste opportunità, per creare una tabella di marcia concreta. Stiamo esaminando diverse aree, dai videogiochi ai prodotti di consumo e altro, per capire davvero cosa possiamo portare al nostro pubblico e aumentare la loro fidelizzazione alla serie, rimanendo fedeli al mondo che il nostro creatore ha costruito.

Il videogioco di Squid Game su Netflix: il download sarà gratis?

Il videogioco di Squid Game, dunque, sembra essere in arrivo. Dopotutto, la stessa Netflix aveva annunciato già mesi fa di aspirare all’ingresso nel mondo videoludico. Il piano sarebbe quello di aggiungere una sezione “Giochi” all’app di Netflix. Alcuni di essi sono già disponibili per dispositivi Android. 

Perché, dunque, non creare un videogioco basato sulla serie di punta di Netflix? 

Inutile dire che il videogioco di Squid Game è già attesissimo. Stando alle voci di corridoio del settore, dovrebbe trattarsi di un gioco in stile battle royale, con modalità simili a quelle di Fortnite. E, se fosse davvero interno alla stessa piattaforma streaming, il download del videogioco di Squid Game sarebbe compreso nell’abbonamento Netflix. 

squid game videogioco
Squid Game potrebbe diventare un videogioco

L’influenza sui più piccoli: la “Squid Game mania” è pericolosa?

La notizia del videogioco ispirato a Squid Game ha entusiasmato i player di tutto il mondo. Meno entusiasti, invece, sono i genitori di molti di loro.

Il range di età dei giocatori virtuali, infatti, è in continuo ribasso. E, mentre i players sono sempre più giovani, i videogiochi sono sempre più violenti. Alla luce di questo, la domanda sorge spontanea: sarà una buona idea creare un videogioco gratuito basato su Squid Game?

La serie TV coreana, dopotutto, non è affatto per bambini. Pur avendo il bollino rosso VM14, però, Squid Game ha raggiunto anche molti giovani e giovanissimi tramite i loro abbonamenti Netflix familiari. Gli effetti sono sempre più allarmanti.

L'”effetto Squid Game

Si parla di “effetto Squid Game“: insegnanti da tutto il mondo stanno denunciando pericolose imitazioni del gioco, con bambini che si prendono a schiaffi e sottopongono a dolorose punizioni i compagni sconfitti a “Un due tre stella”.

In Belgio, per esempio, la “Squid Game mania” sta degenerando in vera e propria emergenza: bambini di pochi anni avrebbero tentato di riprodurre diverse delle scene più truci della serie. Parallelamente, i casi di violenza infantile si stanno moltiplicando anche in Australia e Regno Unito. Ad incentivare l’imitazione dei bambini c’è soprattutto il fatto che i giochi messi in scena nella serie TV sono proprio i tipici giochi da cortile in cui si cimentano i bambini di tutto il mondo. 

squid game videogioco
Il primo gioco di Squid Game: “Un due tre stella”

Tuttavia, sembra troppo semplicistico incolpare i creatori della serie più vista di sempre, che resta comunque una serie vietata ai minori di 14 anni. La violenza di Squid Game, inoltre, non è fine a sé stessa, ma si combina alla denuncia delle disuguaglianze che inquinano il tessuto sociale coreano. Ma, allo stesso tempo, non si può nemmeno puntare il dito contro i genitori: smart TV, iPad e smartphone danno ai più giovani infiniti accessi alla rete.

Sembrerebbe un rebus irrisolvibile. Ma di fronte all’impossibilità di impedire al 100% la visione di Squid Game ai più giovani, è il lancio del videogioco di nuovo sotto inchiesta. Sarà saggio dare ai ragazzini un ulteriore accesso alla violenza della serie TV coreana?

Per scoprirlo, bisognerà attendere l’uscita del videogioco di Squid Game su NetflixStay tuned!

Leggi anche:

Squid Game HoYeon Jung: chi è l’eroina della serie TV Netflix?

Squid Game serie Netflix da record: 5 curiosità

Costumi Squid Game: tutte le idee per Halloween

Editor: Valentina Baraldi

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *