DOLLY PARTON ACCUSATA DI PLAYBACK

DOLLY PARTON ACCUSATA DI PLAYBACK

Dolly Parton. La star del country si è esibita a Glastonbury lo scorso weekend

Domenica pomeriggio Dolly Parton si è esibita a Glastonbury, tra lodi sperticate per il suo show e odi al suo carisma e alla sua straordinaria professionalità.

Insomma, le centomila persone del pubblico l’hanno salutata come una vera regina, ma non è mancata qualche maliziosa insinuazione: durante la sua esibizione nella tenuta di Michael Eavis nel Somerset Dolly Parton sarebbe spesso ricorsa all’ “aiutino” del playback mimando alcune parti vocali.

Certo una malignità forse, ma come noto il pubblico dei concerti è sospettoso e non perdona mai

La risposta di Dolly

La risposta della sessantottenne e platinata star americana non si è fatta attendere: “Le mie tette sono finte, così come i miei capelli. Ma quel che è vero e genuino sono la mia voce e il mio cuore”. Un suo rappresentante ha inoltre riferito a Bizarre “che è ridicolo suggerire che stesse mimando. Si esibisce dal vivo da oltre sessant’anni, non ha bisogno di cose del genere”.

Domani, 2 luglio, Dolly Parton si esibisce a Nottingham, in Inghilterra, prima di proseguire il tour europeo a Colonia (5 luglio), Berlino (6), Copenhagen (8), Oslo (9), Stoccolma (11) e Locarno (14, nell’ambito del Moon & Stars Festival).

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Meet the author / Alessandro Dalai