,

Mine Vaganti, problemi sul set: Riccardo Scamarcio litiga con Ozpetek

Mine Vaganti, problemi sul set: Riccardo Scamarcio litiga con Ozpetek

Problemi sul set di Mine Vaganti:

“Dopo tre giorni ho fatto una litigata furibonda con Ozpetek e ho deciso di lasciare il set: mi aveva fatto tagliare i capelli con l’inganno”. Lo racconta Riccardo Scamarcio, durante la presentazione alla stampa dell’ultimo film di Ferzan Ozpetek, Mine vaganti, in cui interpreta uno dei due figli gay di un austero e dispotico industriale della pasta di Lecce.

“Per due giorni, andando al trucco, c’era la parrucchiera che mi tagliava un po’ i capelli dicendo che mi levava alcune punte – dice l’attore – Poi il terzo giorno mi sono addormentato. Mi ero alzato alle sei di mattina e, mentre mi truccavano, ho chiuso gli occhi. Al risveglio ho visto nello specchio un’altra persona. Mi sono infuriato con la parrucchiera che mi ha detto che l’ordine veniva da Ozpetek. E così sono uscito dal camper e abbiamo fatto una litigata furibonda. Quel giorno – ricorda – venne per la prima volta sul set Procacci. Mi chiese: come va? Gli ho risposto: Lasciamo perdere! Io con questo non lavoro un minuto di più. Parto subito”.

Poi le cose sono andate diversamente e l’attore e il regista si sono riappacificati al punto che oggi, rivedendosi sullo schermo, Scamarcio ammette che il regista “forse aveva ragione”.

Articolo del 2 marzo 2010.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai