,

PERCHÈ DOWNTON ABBEY È UN FILM DA NON PERDERE

PERCHÈ DOWNTON ABBEY È UN FILM DA NON PERDERE

In uscita nelle sale dal 24 ottobre, Downton Abbey è un film dalle trame intricate. Appassionati o meno della serie tv britannica, il lungometraggio letteralmente creerà dipendenza!

Dopo la prima mondiale presentata alla Festa del Cinema di Roma, il film Downton Abbey sta riscuotendo enorme successo di critica e di botteghino. Ma come mai un’accoglienza così favorevole?

Senza dubbio, la serie tv – andata in onda dal 2010 al 2015 – aveva riscosso un clamore notevole e guadagnato moltissimi premi. Ma i Grammy e i vari riconoscimenti ricevuti dalla fiction non hanno spaventato il cast che, imperterrito, ha dato vita ad un film che è un capolavoro.

UN PO’ DI TRAMA

Il film è diretto da Michael Engler ed è ambientato all’inizio del XX secolo nello Yorkshire. Protagonisti, anche questa volta, la famiglia Crawley e la sua nutrita servitù, che vivono nella splendida tenuta di famiglia.

Il film si apre con una notizia che sconvolgerà l’intera Downton Abbey. Una lettera da Buckingham Palace annuncia al conte di Grantham, Robert Crawley, l’arrivo di Re Giorgio V e della Regina che faranno visita alla dimora.

La notizia getta Downton Abbey nella confusione totale ma, a peggiorare le cose, sarà l’arrivo della servitù reale che invade il castello per controllare che tutto sia pronto ed eseguito secondo il protocollo, prima dell’arrivo dei reali. La convivenza non sarà facile. Tra soprusi e incomprensioni, nella frenesia dei preparativi, i domestici di Downton Abbey sono decisi a riprendere possesso del loro territorio.

La trama si infittisce ulteriormente quando compare il sospetto di un assassino infiltrato che vuole attentare alla vita del Re.

«Le donne regali non son fatte per ghignare come gatti del Cheshire!»

Il lungometraggio non crea clamore solo per la trama intricata e ben sviluppata. Tra cappellini improbabili, completi di tweed, tazze da tè e guanti bianchi, i personaggi si destreggiano tra battute di spirito (e antidemocratiche), affermazioni taglienti alla Oscar Wilde e un mirabile stile narrativo.

Downton Abbey è un film che fa riflettere sull’aristocrazia inglese e sul rapporto tra nobili e domestici. Un’opera che fa ridere – a volte a denti stretti – e commuovere. Profonda e audace, leggera e appassionata.

Insomma, da vedere!

Qui il trailer ufficiale.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Susanna Ferrari
Articoli dell'Autore / Susanna Ferrari

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>