numero uno
Musica,  NEWS,  Spettacolo

Numero uno: rinasce la storica etichetta di Battisti e torna Iosonouncane

Risorge la storica etichetta discografica che fu di Mogol e Battisti, Numero Uno: c’è anche Iosonouncane

Numero Uno: rinasce la storica etichetta discografica che fu di Mogol e Battisti. L’annuncio e la conferenza stampa di presentazione a Milano, durante la Milano Music Week. Fondata nel 1969 e chiusa nel 1998, rinasce sotto l’egida della Sony Music. Si riapre così un pezzo di storia. Con Numero Uno, infatti, avevano pubblicato non solo Mogol e Battisti, ma anche PFM, Formula 3 e Ivan Graziani. Non un’operazione nostalgica, senza dubbio, ma un’impresa nel solco della buona musica. Il roster degli artisti, infatti, promette molto bene.

Il nuovo progetto discografico Numero Uno: gli artisti

Un progetto sicuramente ambizioso, a cavallo tra presente, passato e futuro. Tra gli artisti La rappresentante di lista e la fortunata premiata ditta Colapesce Dimartino, di cui abbiamo già avuto modo di parlare per il progetto I mortali. Proprio l’album I mortali, edito da Sony, confluirà come primissima uscita della rinata Numero Uno. A giugno però, non c’era ancora stato l’annuncio ufficiale. Dopo l’annuncio ufficiale avvenuto il 17 novembre, invece, la prima uscita è di Iosonouncane.

numero uno
Iosonouncane, nome d’arte di Jacopo Incani

Iosonouncane, un talento incredibile, un ritorno insperato: Novembre e la cover di Luigi Tenco

Prima uscita dopo l’annuncio, dunque, è Novembre di Iosonouncane, nome d’arte di Jacopo Incani. L’artista sardo è sicuramente eclettico e capace di donarci delle perle rare nel panorama musicale. Totalmente fuori dallo schema della pubblicazione a tutti i costi, il suo ultimo album è stato DIE, nel 2015. Titolo sincretico, dietro il quale si fondono i significati del sardo giorno, del verbo inglese morire e dell’articolo femminile e plurale tedesco. Uno dei migliori dischi degli ultimi tempi. In barba a tutti. Sicuramente.

Adesso con Numero uno aniticipa l’uscita dell’album IRA, con due singoli che sembrano riflettere lo spirito dell’etichetta. Novembre: il nuovo presente; Vedrai vedrai, il grandissimo presente passato, cover di Luigi Tenco.

Piccola storia breve di Numero Uno

Numero Uno nasce da Giulio Rapetti (in arte Mogol), Mariano Rapetti (il padre) e Alessandro Colombini nel lontano 1969. A loro si affianca il 26enne Lucio Battisti e poi Claudio Bonivetto, Franco Daldello e Carlo Dorinda. Addetto stampa: Mara Maionchi.

Distribuita da RCA, il management rimase sempre indipendente. La sede storica è stata in Galleria del Corso, a Milano.

Music Week e novità musicali

Cosa è successo nella scorsa Music Week? Cosa c’è di nuovo nel panorama musicale italiano? Stay tuned per scoprirlo! Intanto qualche articolo che potresti trovare interessante.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *