oscar 2021 italia
Cinema,  Spettacolo

Notte degli Oscar 2021: in Italia dove si può vedere?

La cerimonia degli Oscar 2021 sarà in presenza, nonostante il Covid. Ma quando sarà? E dove si può vedere in Italia? Chi sono i candidati favoriti?

La cerimonia di premiazione degli Oscar è ormai arrivata alla 93° edizione. Nonostante abbia attraversato anche il periodo nero della Seconda Guerra Mondiale, la notte degli Oscar 2021 presenterà una cerimonia completamente diversa da quella a cui siamo abituati a causa delle restrizioni per la pandemia da coronavirus. L’evento comunque si terrà, ma chi ci sarà a presentare? Quando e dove si può vedere la Notte degli Oscar 2021 in Italia? E chi sono i favoriti?

Cerimonia degli Oscar 2021: quando e dove vederla in Italia

A differenza degli altri anni, per il 2021 la cerimonia degli Oscar non si è potuta tenere a febbraio, il 28 più precisamente. La location è rimasta la stessa delle edizioni scorse, ovvero il Dolby Theatre di Los Angeles, ma per garantire il rispetto delle norme di sicurezza ne è stata aggiunta un’altra: la Union Station, sempre a LA. Sebbene sia dal vivo, il pubblico non potrà essere presente, ma i candidati sono indicati come lavoratori essenziali. La location verrà quindi trattata come un vero e proprio set cinematografico. Ci sarà sicuramente la consueta passerella con lo sfoggio di abiti eleganti, ma con tutte le misure necessarie per garantire lo svolgersi dell’evento in sicurezza.

oscar 2021 italia
Dolby Theatre a Los Angeles

La notte degli Oscar 2021 si terrà quindi domenica 25 aprile e sarà visibile in diretta in Italia su Sky, sul canale Sky Cinema Oscar. A partire da sabato 17, inoltre, sul 303 saranno trasmessi continuamente oltre 90 film premiati nelle precedenti edizioni, come Parasite di Bong Joon-ho, C’era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino, Jojo Rabbit di Taika Waititi, La La Land, La Grande Bellezza, Schindler’s List e molti altri. Al contrario dei Golden Globes e dei Grammy Awards, questo sarà il secondo anno che gli Academy Awards non avranno un conduttore unico, ma una serie di presentatori.

Il primo gruppo di presentatori

Il 12 aprile sono stati annunciati i primi presentatori che consegneranno i premi più importanti dell’industria cinematografica. Tutti, a parte una sola, hanno vinto almeno una statuetta negli anni passati. Qui di seguito la lista in ordine alfabetico:

I produttori (Jesse Collins, Stacey Sher, Steven Soderbergh) hanno affermato di aver scelto il primo gruppo “in linea con il nostro approccio di premi-spettacolo-come-film, abbiamo messo insieme un cast di star davvero stellari.”

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Academy (@theacademy)

Se i Golden Globes sono stati all’insegna degli abiti casual e casalinghi, per gli Oscar sono richiesti abiti eleganti. “Puntiamo a una fusione di ispirazione e aspirazione,” hanno aggiunto i produttori. Di sicuro il riferimento è a Jason Sudeikis, che si è presentato ai Globes con una normalissima felpa con cappuccio. E forse sarà proprio la presenza a stimolare i nominati ad indossare abiti eleganti. Gli ospiti avranno quindi l’autorizzazione ad arrivare in centro per la preparazione e la premiazione. Inoltre, gli ospiti dovranno arrivare a Los Angeles entro il 17 aprile se arrivano da oltreoceano o Paesi ad alto rischio Covid, entro il 20 se arrivano dagli USA o Paesi a basso rischio.

Il “toto-Oscar”: i pronostici sui vincitori dei premi principali

Come tutti gli anni, anche per l’edizione 2021 c’è il toto-Oscar. Il film favorito, con 10 nomination, è sicuramente Mank, di David Fincher, la pellicola che narra della nascita dello script di Quarto Potere di Orson Welles. Seguono a pari merito, con sei candidature, The Father, Minari, Judas and the Black Messiah, Nomadland, Sound of Metal e Il processo ai Chicago 7. L’edizione di quest’anno conta inoltre molte più nomination femminili di qualsiasi altro anno: ad esempio, è la prima volta che due donne sono candidate per la miglior regia.

oscar 2021 italia
Chloé Zhao

Secondo Variety, il film con più chance di vincere è Nomadland di Chloé Zhao, già vincitore del Leone d’oro a Venezia, del premio come miglior film drammatico ai Golden Globes e diversi altri premi. Allo stesso tempo, Chloé Zhao è la favorita per vincere il premio come miglior regista, così come ai Globes. Per gli altri, invece, è molto probabile un premio postumo a Chadwick Boseman come miglior attore per Ma’ Rainey’s Black Bottom, Carey Mulligan come miglior attrice protagonista e Daniel Kaluuya come miglior attore non protagonista.

Altro grande nome che ha ricevuto una candidatura è Glenn Close, al suo ottavo tentativo di vincere una statuetta. L’attrice è candidata per lo stesso ruolo in Elegia americana anche ai Razzie Awards come Peggior attrice non protagonista. Chissà se uno, o addirittura entrambi, di questi premi sarà il suo.

 

Leggi anche:

Oscar 2021, l’Italia c’è con le nomination di Pausini e Garrone

Oscar 2021: Nomination dei film in gara e dove vederli

Oscar nomination 2021, tutte le candidature: chi vincerà?

Notte degli Oscar 2021: la live della cerimonia di premiazione

 

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *