VECCHIONI-GUCCINI: IL NUOVO DUETTO

VECCHIONI-GUCCINI: IL NUOVO DUETTO

Il nuovo album

Roberto Vecchioni annuncia con grande gioia l’uscita del nuovo album: s’intitolerà L’Infinito. Un lavoro definito profondamente pervaso da uno spirito entusiasta, di cui il cavallo di battaglia è rappresentato da Ti insegnerò a volare con il ritorno di Guccini, dopo la sua prolungata assenza dalla scena musicale. Il duo Vecchioni-Guccini si rivela infatti un successo, anche se inizialmente è stato difficile accordarsi per la collaborazione. Vecchioni racconta ironicamente questa prima fase del progetto riassumendola così:

“È stata una fatica immensa tirare fuori quell’orso dalla tana dopo sette anni che non cantava”

Il disco è composto da un totale di 12 brani, che vengono in verità definiti dal cantautore come un’unica sola canzone divisa in più momenti. Per questo motivo l’album non ha previsto l’uscita anticipata di singoli, proprio per il fatto che tutto il lavoro è stato concepito come un unica e unitaria creazione, strettamente (col)legata da un unico fil rouge.

Un album definito anche di resistenza, resistenza rispetto ad un sistema di omologazione generale, inseritosi anche nel sistema linguistico. Per questa ragione, Roberto Vecchioni ha voluto concludere le 12 canzoni proprio con Parola, dove viene compianta la sparizione di molti vocaboli dal linguaggio usato quotidianamente. Altro fattore determinante e appunto di resistenza è la scelta di pubblicare l’album (in uscita ufficiale il 9 Novembre) solo su supporti materiali, quali il cd e il vinile. Non saranno disponibili perciò versioni pensate in streaming o scaricabili online.

L’ottimismo

Come scritto in precedenza, se ci chiedessero di riassumere in una sola parola il nuovo lavoro, useremmo senza dubbio ottimismo. Nell’ascoltare i brani infatti è subito percepibile l’intento di elogiare la vita nonostante tutte le defficoltà e le impervie che si possono interpone sul nostro cammino. Particolari sono i cenni dedicati a personalità di forte impatto emotivo come la madre di Giulio Regeni, Alex Zanardi e Ayse, donna di origini curde a cui il terrorismo dell’Isis ha strappato la vita.

L’amore

Ogni album che si rispetti non può non trattare la tematica sentimentale, tanto esplorata in tutta la storia della musica. Ecco appunto che appare anche un Vechhioni più sensibile, quasi vulnerabile, in due pezzi struggenti che narrano delle speranze e dei sogni legati alla giovinezza del cantautore.

Il duetto

Vecchioni-Guccini è un sodalizio che dura sin dal 1974, anno in cui i due artisti si conoscono a San Remo. Anche in quest’avventura perciò non poteva mancare una collaborazione tra i due. Vecchioni non poteva pensare di scrivere e cantare questo nuovo pezzo, dedicato ad Alex Zanardi, senza avere Guccini al suo fianco, di quest’ultimo infatti dice:

“Lui è un cantore, non un cantautore. ci siamo conosciuti quel giorno di pioggia e non ci siamo più lasciati. Così sono andato a casa sua e gli ho fatto sentire il disco. Ha sentito un’ora di musica senza fiatare, io tremavo. Alla fine si è alzato, mi è venuto incontro e mi ha abbracciato.”

Guarda il duo Vecchioni-Guccini: il video QUI!

Leggi anche

Antonello Venditti: date per il tour 2019

Thegiornalisti- Le nuove date del Love tour

 

Alberto Cappellaro
Meet the author / Alberto Cappellaro

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>