jimi hendrix ultima inervista
Musica

L’ULTIMA INTERVISTA DI JIMI HENDRIX

L’ULTIMA INTERVISTA DI JIMI HENDRIX. C’è una webserie che si chiama “Blank on blank” che ha realizzato un esperimento curioso: la traduzione in immagini animate di una chiacchierata fra Jimi Hendrix e il giornalista britannico Keith Altham, avvenuta nel settembre del 1970 pochi giorni prima della morte dell’artista. L’ultima intervista di Jimi Hendrix.

Si tratta di un’iniziativa che unisce graphic-novel e documentario, con un risultato sicuramente emozionante e di impatto.

 

Le dichiarazione del chitarrista sono varie: si va dal look alla composizione della musica, passando per la politica e la distruzione delle chitarre sul palco.

In questa nuova veste possiamo apprezzare nuovamente le interessanti dichiarazioni di Hendrix, che racconta del suo rito della chitarra incendiata:

“Una volta ho detto: ‘Dovrei spaccare una chitarra o roba del genere’. E tutti mi hanno risposto: ‘Sì, sì”. E io: ‘Ma pensate davvero che dovrei farlo?’. ‘Sì, sarà figo’.

Così mi sono caricato e ho raggiunto il livello di rabbia sufficiente per farlo – anche se non ero conscio del fatto che fosse rabbia…me lo hanno detto gli altri. Comunque sono convinto che tutti dovrebbero avere un luogo in cui sfogarsi, lasciarsi andare. E il mio è il palco”.

E a chi gli faceva notare che la sua era musica ribelle e arrabbiata rispondeva: “Non è rabbiosa la mia musica. Semplicemente se fosse per me non esisterebbe nessun potere costituito. Quello che faccio è il blues. Io canto il blues – il blues di oggi”.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!