Musica

PATTI SMITH CANTERÀ UNA CANZONE DI BOB DYLAN DURANTE LA CERIMONIA DEI NOBEL

Nobel
Patti Smith rappresenterà la musica di Bob Dylan alla cerimonia di assegnazione dei Nobel

Patti Smith ha sempra apprezzato molto la musica del collega Dylan e ha accettato di omaggiarlo con una esibizione live il 10 dicembre, durante la cerimonia di assegnazione dei Nobel.

Il Nobel per la Letteratura sappiamo che non verrà ritirato dal più schivo dei cantori, Bob Dylan, ma a rappresentare la sua sublime musica durante la serata di gala a Stoccolma ci sarà una interprete di tutto rispetto, Patti Smith, che canterà una cover di  “A Hard Rain’s A-Gonna Fall“, una canzone del cantautore americano.

Il comitato del Nobel ha dato l’annuncio e ha aggiunto che la cantante e poetessa e visual artist parteciperà a una conferenza del ciclo della Nobel Week Dialogue Event, che si terrà il giorno prima, a proposito dell’importanza dei  “role models”, dei modelli, dei maestri, nei vari campi della cultura.

Nonostante Dylan non presenzierà, defezione che ha animato discussioni e che è stata al centro di accesi dibattiti sulla sua opportunità o meno, gli organizzatori della serata del 10 dicembre hanno fatto sapere, che come da prassi, l’artista ha fatto loro avere una lettera che verrà letta durante la cerimonia,  non è stato ancora reso noto a chi ne verrà affidata la lettura.

Patti Smith ha raccontato che era stata contattata per esibirsi durante l’importante cerimonia prima dell’assegnazione del Nobel e soprattutto prima che si alzasse il polverone mediatico causato alla reazione piuttosto criptica di Dylan e ovviamente prima che si sapesse che non si sarebbe presentato di persona a Stoccolma a ritirare il prestigioso Nobel. La Smith aveva deciso di cantare una canzone del suo repertorio, ma appena ha saputo della clamorosa vittoria di Bob Dylan – è la prima volta in assoluto che un Nobel per la Letteratura viene assegnato a un cantautore-, le è parso più appropriato cantarne una del collega, rendendogli così omaggio.

La Smith è una ammiratrice di Dylan dai tempi della sua adolescenza, e ha scelto questa canzone, scritta con una proprietà magistrale della lingua che le ha fatto pensare a Rimbaud,  da cui spicca una profonda comprensione per la sofferenza e lo spirito di resistenza dell’animo umano.

Siamo certi che Patti Smith non farà sfigurare il leggendario e refrattario maestro della musica e della poesia.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!