, ,

70 ANNI DI SANREMO: 5 CURIOSITÀ E 5 RECORD

70 ANNI DI SANREMO: 5 CURIOSITÀ E 5 RECORD

Sanremo compie 70 anni

Oggi, 29 gennaio 2020, il Festival di Sanremo compie 70 anni. Nonostante le polemiche su Amadeus, Junior Cally, Rita Pavone e Rula Jebreal (e speriamo che non ce ne saranno altre), avrà inizio a breve la 70esima edizione del concorso canoro più amato dagli italiani. In occasione del suo compleanno, ecco 5 curiosità e 5 record.

 

70 ANNI DI SANREMO: 5 CURIOSITÀ

1) 70 anni fa la prima edizione del Festival

In realtà il Festival di Sanremo non nasce a Sanremo. Infatti nel 1948 il concorso si svolgeva in un locale chiamato “La Capannina”. Solo nel 1951 il Festival si spostò a Sanremo e prese ufficialmente il nome di “Festival della Canzone Italiana” (prima si chiamava Festival Canoro Nazionale). La prima edizione del Festival di Sanremo, condotta da Nunzio Filogamo, ebbe come sede il casinò di Sanremo e vi parteciparono solo Achille Togliani, il Duo Fasano e Nilla Pizzi, la quale vinse. A dirla tutta la prima edizione non fu un grande successo, ma come sappiamo la situazione cambiò nei decenni successivi.

2) Louis Armstrong “pagato troppo”

Tra gli ospiti illustri nei 70 anni di Sanremo ci fu anche uno dei migliori jazzisti della storia. Nel 1968 infatti, al Festival fu invitato Louis Armstrong, il quale cantò in italiano. Armstrong però non aveva capito che doveva esibirsi solo per qualche minuto e andò oltre il tempo concesso, tanto che Pippo Baudo lo fece fermare. Armstrong disse in seguito che pensava di dover suonare per molto più tempo di quanto aveva fatto visto che secondo lui gli avevano dato troppi soldi per eseguire una sola canzone.

70 anni sanremo
Louis Armstrong

3) Il suicidio di Tenco

All’edizione del 1967 partecipò anche il cantautore Luigi Tenco, il quale non aveva un’ottima opinione del Festival. Dopo aver cambiato il testo della sua canzone per evitare la censura, l’artista si esibì insieme a Dalida con il brano Ciao Amore Ciao. Il brano non piacque e fu eliminato dalla gara, Tenco non la prese bene e si ritirò nella sua camera d’hotel. Secondo la versione ufficiale è proprio lì che il cantante di appena 28 anni si tolse la vita con un colpo di pistola. Lasciò una lettera in cui scrisse che non lo faceva perché non amava più la vita, ma lo faceva in segno di protesta contro il pubblico che non sapeva cogliere l’arte, sperando che servisse a “chiarire le idee a qualcuno”.

70 anni sanremo
Il cantautore Luigi Tenco

4) L’edizione più sfortunata

L’edizione del Festival del 1987 si potrebbe quasi dire che sia stata maledetta ed è sicuramente stata la più sfortunata in 70 anni di Sanremo. Innanzitutto il conduttore, Pippo Baudo, ebbe l’influenza per tutta la durata del Festival. Invece Romina Power dovette saltare le prove a causa della sua gravidanza. E ancora, Patty Pravo, dopo aver scoperto che la sua canzone era molto simile a un brano di Dan Fogelberg, svenne. Ma la sfortuna colpì soprattutto il direttore del palco: egli infatti ebbe un malore qualche minuto prima dell’inizio del Festival e fu necessario portarlo d’urgenza in ospedale. Infine proprio nei giorni del Festival morì Claudio Villa, storico vincitore di Sanremo nonché cantante amatissimo.

5) La rivolta dell’orchestra e il lancio degli spartiti

Probabimente molti di voi ricordano l’episodio di Sanremo 2010 in cui l’orchestra ha scatenato un vero e proprio putiferio. I musicisti infatti non hanno preso per niente bene l’esclusione di Malika Ayane e per manifestare il loro dissenso, guidati dal direttore d’orchestra Marco Sabiu, hanno accartocciato e lanciato gli spartiti. Inoltre gli orchestrali hanno fischiato e gridato più volte “vergogna!”.

70 anni sanremo
Il lancio degli spartiti a Sanremo 2010

 

70 ANNI DI SANREMO: 5 RECORD

1) Il presentatore più pagato in 70 anni di Sanremo

Una coppia di conduttori ha avuto il cachet più alto nella storia del Festival. Si tratta di Giorgio Panariello (presentatore nel 2006) e di Paolo Bonolis (presentatore nel 2009). Entrambi hanno infatti guadagnato un milione di euro, la cifra più alta in 70 anni di Sanremo.

2) Chi ha presentato più volte Sanremo

In cima alla classifica di coloro che hanno avuto l’onore di presentare il Festival di Sanremo in questi 70 anni, troviamo Pippo Baudo. Egli ha infatti condotto Sanremo per ben 13 volte tra il 1968 e il 2008. Dietro di lui c’è Mike Bongiorno, presentatore di 11 edizioni.

3) Chi ha vinto più volte Sanremo

Il primo posto di questa classifica è condiviso da una coppia di cantanti illustri: infatti tra gli anni ’50 e ’60, sia Domenico Modugno che Claudio Villa hanno vinto 4 volte il Festival di Sanremo. La donna con più vittorie è invece Iva Zanicchi, la quale è stata premiata 3 volte.

4) Il vincitore più giovane e il vincitore più anziano

Il vincitore, anzi, la vincitrice più giovane di Sanremo è Gigliola Cinquetti. La cinquetti vinse infatti l’edizione del 1964 con il brano Non ho l’Età (per amarti) quando aveva appena 17 anni. Il vincitore più anziano è invece Roberto Vecchioni, il quale trionfò all’età di 68 anni con la canzone Chiamami Ancora Amore nel 2011.

5) Chi ha partecipato più volte a Sanremo

In cima alla classifica delle partecipazioni a Sanremo c’è un poker di cantanti, i quali possono contare ciascuno 15 partecipazioni. Questi cantanti sono Al Bano, Milva, Totò Cutugno e Peppino di Capri.

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Redazione MAM-E
Articoli dell'Autore / Redazione MAM-E

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>