, , ,

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA 2019: I FILM PIU’ ATTESI

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA 2019: I FILM PIU’ ATTESI

Mostra del Cinema di Venezia 2019: da oggi avrà inizio la 76° edizione del Festival che, come ogni anno, porta il cinema internazionale a sfilare sul Lido.

BREVI ANTICIPAZIONI

21 sono i film in gara per il Leone d’oro che verrà annunciato la sera del 7 settembre dalla madrina di quest’anno, Alessandra Mastronardi. Di queste 21 pellicole, 11 sono di registi che arrivano a Venezia per la prima volta, 3 i titoli italiani in gara.

Alessandra Mastronardi, madrina della 76° edizione della Mostra del Cinema di Venezia
Alessandra Mastronardi, madrina della 76° edizione della Mostra del Cinema di Venezia

La giuria della Mostra del Cinema di Venezia 2019 sarà guidata dalla regista argentina Lucrecia Martel, Paolo Virzì sarà il giurato italiano. Il Leone alla Carriera verrà invece assegnato a Pedro Almodóvar e Julie Andrews.

I FILM PIU’ ATTESI

JOKER di Todd Philips

Aspettative altissime aleggiano attorno al personaggio interpretato da Joaquin Phoenix, che dovrà reggere il confronto con i due più celebri interpreti del temuto fuorilegge: Jack Nicholson e Heath Ledger. In questa pellicola però, Joker – acerrimo nemico di Batman – è solo.

Mostra del cinema di Venezia  - Joker
Joaquin Phoenix nei panni di Joker

Arthur Fleck è un aspirante cabarettista senza un soldo che, per sbarcare il lunario, di giorno lavora come pagliaccio. La sofferenza per l’alienazione e l’emarginazione sociale lo porteranno a creare una delle menti criminali più temute di tutti i tempi. Il ruolo di Robert De Niro come presentatore televisivo contribuirà al crollo psicologico del personaggio.

AD ASTRA di James Gray

Un thriller di fantascienza racconta l’impresa di Roy McBride, un ingegnere della NASA, di cui Brad Pitt è il volto, inviato nello spazio per salvare la terra.

Vent’anni prima il padre di Roy (Tommy Lee Jones) era stato inviato in una missione su Nettuno per scoprire nuove forme di vita extraterrestre. A quanto pare però, Clifford McBride, mai tornato sulla terra, compie esperimenti con materiale letale per l’umanità, che sta causando danni all’intero pianeta.

Brad Pitt in una scena del film ad astra
Brad Pitt in una scena del film

Roy McBride però, mentre cerca di dirottare il progetto paterno, scopre segreti sull’esistenza dell’umanità e sul suo posto nell’universo.

THE LAUNDROMAT di Steven Soderbergh

Un cast stellare per raccontare lo scandalo dei Panama Papers. La raccolta degli oltre 11 milioni di documenti confidenziali – che coinvolsero gli uomini più potenti del pianeta accusati di frode fiscale – viene scoperta da Meryl Streep, nei panni della vedova Ellen Martin.

Meryl Streep in The Laundromat
Meryl Streep in The Laundromat

Dagli anni Settanta, migliaia di società e uomini di potere nascondevano le proprie ricchezze al fisco, tenendole al riparo nel paradiso fiscale panamense. Maryl Streep andrà alla ricerca della verità, inseguendo Gary Oldman e Antonio Banderas, due soci in affari, a Panama City.

WAITING FOR THE BARBARIANS di Ciro Guerra

Un film drammatico, tratto dal romanzo Aspettando i Barbari del Premio Nobel J.M. Coetzee. Mark Rylance, nei panni del Magistrato fedele allo Stato, è amministratore di un insediamento di frontiera isolato e ignora l’imminente guerra con i barbari.

Waiting for the barbarians
Waiting for the barbarians

Johnny Depp, nei panni dello spietato Colonnello Joll, al suo arrivo condurrà crudeli interrogatori e atroci maltrattamenti sui barbari. Il fedele Magistrato allora, dovrà fare i conti con la sua coscienza e, prendendo le difese dei barbari, commetterà un atto di ribellione allo Stato.

GLI ALTRI TITOLI IN LIZZA

Ecco gli altri film in gara alla 76° Mostra del Cinema di Venezia 2019:

Marriage Story di Noah Baumbach, con Scarlett Johansson, racconta la fine di un matrimonio attraverso gli occhi di un figlio disperato.

Il sindaco del rione Sanità di Mario Montone, rappresenta nei giorni nostri il dramma firmato da Eduardo De Filippo. Primo film italiano in gara.

Martin Eden di Pietro Marcello: altro film italiano in gara. Dal romanzo di Jack London al set cinematografico, da San Francisco a Napoli.

Marriage story
Marriage story

J’accuse di Roman Polanski, tratto dal romanzo di R. Harris, ricorda la storia dell’Affaire Dreyfus: un militare francese ebreo accusato ingiustamente.

La mafia non è più quella di una volta, di Franco Maresco ricorda Falcone e Borsellino. Ema, di Pablo Larrain. Babyteeth, un teen movie di Sharon Murphy. La verité di Kore-Eda, con Catherine Deneuve e Juliette Binoche. Wasp Network di Oliver Assayas, con Penelope Cruz. Guest of Honour di Atom Egoyan.

About endlessness di Roy Anderson. A herdade di Tiego Guedes. The Perfect Candidate di Haifa Al-Mansour, la prima regista donna dell’Arabia-Saudita. Gloria Mundi di Robert Guédiguian. NO. 7 Cherry, un cartoon di Yonfan. The painted bird, di Vàclav Marhoul. Saturday Fiction di Ye Lou.

PER CONCLUDERE…

… con tutti i titoli alla mano, non ci resta che aspettare gli outfit più intriganti della prima serata. E, in attesa delle premiazioni del 7 settembre, non possiamo che augurarvi Buona Visione!

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Susanna Ferrari
Articoli dell'Autore / Susanna Ferrari

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>