Lolita Lobosco
Spettacolo,  TV

Lolita Lobosco: su Rai1 la serie con Luisa Ranieri prodotta dal marito-Trama

Lolita Lobosco: su Rai1 la serie con Luisa Ranieri prodotta dal marito-Trama

Le indagini di Lolita Lobosco è la nuovissima serie poliziesca di Rai1 con protagonista l’attrice partenopea Luisa Ranieri. La serie è una coproduzione Rai Fiction, Bibi Film TV e Zocotoco, mentre il produttore è il marito dell’attrice protagonista, Luca Zingaretti, storico volto de Il commissario Montalbano. Insieme a lui, c’è anche il produttore Angelo Barbagallo. Scopriamo di più sulla serie, in arrivo stasera domenica 21 febbraio su Rai1. Ecco trama e anticipazioni della prima puntata della serie Le indagini di Lolita Lobosco.

Lolita Lobosco, affascinante e sfuggente vicequestore-Trama e anticipazioni

Su Rai1 arrivano Le indagini di Lolita Lobosco, una serie poliziesca ambientata a Bari con protagonista il vicequestore Lobosco, una donna tanto affascinante quanto sfuggente. Presto a capo di una squadra di soli uomini, la protagonista dovrà lottare contro i pregiudizi, ma imparerà anche a fidarsi. In particolare, nel suo mondo costellato da figure femminile, entrerà anche Danilo, intrigante giornalista quasi trentenne. Dunque, non solo crimini, ma anche amore, per una serie che interseca il genere giallo con quello della commedia. La serie è l’adattamento dei romanzi omonimi di Gabriella Genesi (Sonzogno e Marsilio Editori).

Lolita Lobosco
Lolita Lobosco (Luisa Ranieri) e Danilo Martini (Filippo Scicchitano)

Episodio uno: La circonferenza delle arance

Lolita Lobosco è appena tornata nella sua Bari dopo un periodo di lavoro a Legnano. Il primo caso di cui dovrà occuparsi non la lascerà indifferente, perché si tratta dell’accusa di omicidio di Stefano Morelli, il suo primo amore.

Pare che Stefano abbia commesso un abuso sessuale su Angela Capua, la sua assistente. Lolita non stenta a credere all’infedeltà dell’uomo, ma non crede nella sua colpevolezza, nonostante le prove raccolte a suo sfavore. Così, il vicequestore arriva a mettere in secondo piano i propri impegni famigliari e a sacrificare le vacanze natalizie pur di aiutare Stefano.

L’impegno e la bravura di Lolita faranno emergere elementi che provano l’innocenza di Stefano, finché, sulla spiaggia, non verrà rinvenuto il corpo senza vita di Angela. E purtroppo, Stefano non avrà alibi per l’orario del decesso…

Serena Rossi e Vanessa Scalera passano il testimone a Luisa Ranieri

Luisa Ranieri raccoglie l’eredità di Serena Rossi e Vanessa Scalera: tutte interpreti di donne forti, determinate e appassionate del proprio mestiere. In effetti, la serie Le indagini di Lolita Lobosco arriva a ridosso del termine della serie Mina Settembre, conclusasi la scorsa settimana con ottimi risultati di share per l’ultima puntata. Così, dopo il successo della serie della domenica sera Mina Settembre, Serena Rossi passa il testimone a Luisa Ranieri.

Ma il pubblico delle serie di Rai1 è abituato a donne forti, come Imma Tataranni, interpretata da Vanessa Scalera. Geograficamente più vicina, la serie ambientata a Matera vede protagonista una donna poliziotta chiamata a trovare il perfetto equilibrio tra carriera e vita privata.

Quando e dove guardare Le indagini di Lolita Lobosco

L’appuntamento con Le indagini di Lolita Lobosco (prima puntata) è per oggi domenica 21 febbraio alle ore 21.25, su Rai1. Come di consueto, sul sito Raiplay sarà possibile seguire la messa in onda in diretta streaming. Inoltre, sul portale rimarrà caricata la puntata intera, disponibile in streaming gratuito in qualsiasi momento.

Leggi anche

La serie poliziesca di Luisa Ranieri: non un Montalbano donna

Il giovane Montalbano 3: scoop terza stagione! Sarà lui Riccardino?

Mina Settembre 2 si farà? Cosa c’è da sapere sulla seconda stagione

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *