lo stato sociale combat pop
Musica,  Spettacolo

Lo Stato sociale a Sanremo 2021 con Combat pop: tutto quello che devi sapere

Lo Stato sociale a Sanremo 2021 con il singolo Combat pop: chi sono, esordi, canzoni, nomi, il singolo di Sanremo e tutto quello che c’è da sapere

Lo Stato sociale sarà tra i 26 Big di Sanremo 2021 con il singolo Combat Pop. La band milanese guidata da Lodo Guenzi è in attività dal 2009 e su di loro c’è veramente tanto da sapere. Il loro stile è senz’altro originale: i testi si inscrivono sicuramente nell’indie pop, ma alcuni brani sono delle vere e proprie incursioni nell’elettropop. La loro popolarità si deve principalmente al taglio originale che hanno dato alla canzone moderna, superando spesso il solito cliché della canzone d’amore rivolta ad un tu immaginario.

Nel loro immaginario, invece, cosa forse che fanno in maniera inconsapevole, c’è molto della vita urbana. Vediamo allora di scoprire di più su Lo Stato sociale.

Lo Stato sociale: chi sono, esordi, origini, carriera

Coerentemente con il loro nome, hanno esordito nel 2010 con l’EP Welfare pop. L’anno successivo arriverà invece il più famoso L’amore ai tempi dell’Ikea, ironia sul titolo della celebre opera di Gabriel Garcia Marquez. La tendenza della band, infatti, è quella di unire l’alto e il basso, il citazionismo e gli oggetti di luogo comune. Nel 2009 Lo Stato sociale nasce dall’unione di Alberto Cazzola, Lodovico Guenzi e Alberto Guidetti. Nel 2011 il trio diventa un quintetto con l’ingresso di Enrico Roberto e Francesco Draicchio.

I brani più famosi

Tra i brani più famosi ricordiamo sicuramente Amarsi male, in cui risuona quell’assurdo e ipnotico verso: “Amami come ameresti te se fossi me e viceversa“.

Celeberrimo, meno sperimentale e di certo più apprezzabile è invece Niente di speciale. Anche questo uno dei singoli più conosciuti della formazione.

Lo Stato Sociale a Sanremo con Combat Pop: non è la prima volta!

Qualcuno si starà chiedendo se è la prima volta che il quintetto partecipa al Festival della canzone italiana. Ebbene la risposta è no. Quella a Sanremo 2021 sarà la loro seconda partecipazione in gara e la terza in assoluto. La prima volta è stata nel 2018, nel Festival condotto da Claudio Baglioni. Quell’anno Lo Stato sociale si aggiudicò il secondo posto con la canzone Una vita in vacanza. Un argento che gli ha portato fortuna e che sicuramente ha contribuito al loro exploit – se ve lo stavate chiedendo, primi arrivarono Fabrizio Moro ed Ermal Meta. 

Il gruppo, però, tornerà a Sanremo una seconda volta nel 2019, questa volta non in gara ma solo come ospiti, cantando insieme a Renato Pozzetto E la vita, la vita. 

Oltre Sanremo

Varie e diverse sono le collaborazioni del gruppo e del suo frontman Lodo Guenzi nella scena italiana. Tra queste ricordiamo la cover di Canzone per l’estate di Fabrizio De André, inserita nell’album Faber Nostrum e cantata insieme a Cimini. Una cover, a dire il vero, che non rende onore né a loro, né alla bravura di Cimini, né alla memoria di De André. Inoltre, negli ultimi anni la band ha lavorato spesso con Rai Radio 2.

Combat Pop

Cosa dobbiamo attenderci dunque da Combat pop? La canzone, annuncia il gruppo, “parla della necessità di abbattere le regole”. E, aggiungono, “sarà un pezzo rock”, oltre che combat.

Per vedere il video completo di lancio, segui il link Raiplay.

Leggi anche:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *