,

Lo Speziale di Haydn su Rai 5: scheda dell’opera

Lo Speziale di Haydn su Rai 5: scheda dell’opera

Lo speziale: l’opera buffa di Joseph Haydn il 26 giugno su Rai 5

Il 26 giugno andrà in onda alle ore 10, su Rai 5, Lo Speziale di Joseph Haydn. L’opera verrà presentata dal Teatro della Pergola di Firenze, nello storico allestimento del 1960 con la regia di Filippo Crivelli e i costumi di Pierluigi Pizzi. Sul podio, dirige il maestro Gianfranco Rivoli. Interpreti: Otello Borgonovo, Giuseppe Baratti, Cecilia Fusco e Dino Formichini.

Lo speziale di Haydn: scheda dell’opera

Lo Speziale è un’opera buffa o “dramma giocoso” in tre atti del compositore austriaco Franz Joseph Haydn (1732-1809) su libretto di Carlo Goldoni. Prima rappresentazione: Esterhàza, 1768.

Personaggi:

  • Sempronio, speziale e tutore di Grilletta (tenore);
  • Mengone, uomo di spezieria (tenore);
  • Grilletta (soprano);
  • Volpino (soprano).

Prima delle tre esperienze goldoniane di Haydn, Lo speziale venne messo in musica in una forma radicalmente alterata rispetto al libretto originale di Goldoni (1752). Un anonimo drammaturgo locale ridusse e semplificò il dramma, arrivando a eliminare tutte le parti serie e ben tre dei sette personaggi. Complici forse anche i limiti della compagnia operistica di Esterhàza. La freschezza del testo goldoniano è rimasta tuttavia intatta, nella caratterizzazione dei quattro personaggi, così come nei dialoghi. In tempi moderni, l’opera venne rappresentata in traduzione tedesca da Gustav Mahler, nel 1899 all’Opera di Vienna.

Lo speziale: trama e commento

Come tutti i tutori, anche lo speziale Sempronio vorrebbe sposare la sua pupilla Grilletta. La ragazza però è corteggiata anche da Mengone e Volpino. La vicenda si sviluppa tramite una serie di episodi tipici della tradizione comica (ad esempio i travestimenti). Alla fine solo uno dei due spasimanti la spunterà (Mengone).

La musica di Haydn sfrutta le molte occasioni comiche del libretto. Particolare è l’aria Amore nel mio petto, di Volpino, che esprime un tragico sdegno in sol minore. Da segnalare anche il finale concitato, in cui la musica fa da contrappunto ad ogni stadio dell’azione, cambiando di volta in volta tempo, metro e dinamica.

Potrebbero interessarti anche:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Federico Demitry
Meet the author / Federico Demitry

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>