Italia Golden Globe 2021
Cinema,  Spettacolo

L’Italia ai Golden Globe 2021 con La Vita davanti a sé

L’Italia ai Golden Globe 2021: La Vita davanti a sè e le altre candidature

L’Italia sarà presente ai Golden Globe 2021 grazie al film con Sophia Loren La Vita davanti a sé. Vediamo insieme chi presenterà la serata e le candidature tra The Father, Nomadland e Mank.

Italia Golden globe 2021
Le presentatrici: Tina Fey e Amy Poehler

La serata dei Golden Globe 2021

A causa della pandemia quest’anno la cerimonia organizzata dall’HFPA sarà molto diversa dal solito. Innanzitutto da gennaio le premiazioni si sono spostate ad inizio marzo, settimana solitamente dedicata agli Oscar. I 78° Golden Globe si svolgeranno sempre nella sala da ballo internazionale del Beverly Hilton Hotel, ma senza pubblico. Le star di cinema e televisione saranno infatti collegate in diretta da casa, com’era successo per gli Emmy 2020.

A presentare ritorna il duo comico formato da Tina Fey e Amy Poehler. Le due avevano già presentato nel 2013, nel 2014 e nel 2015, riscuotendo un grandissimo successo. Quest’anno però solo la Poehler sarà al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills (Los Angeles), mentre la Fey presenterà dal famoso ristorante di New York, The Rainbow Room.

Gli ambasciatori di quest’anno sono Satchel e Jackson Lee, figli del regista Spike Lee (tre volte candidato a questo riconoscimento) e della produttrice Tonya Lewis Lee. È la prima volta nella storia dell’HFPA in cui due fratelli afroamericani ricoprono questa posizione.

 

Tutti i film e le serie TV candidate

Tra le ben 25 categorie premiate ai Golden Globe, si può notare una maggioranza di prodotti Netflix. La piattaforma streaming ha infatti in nomination 6 film e 6 serie tv. Amazon Prime Video non è comunque da meno con 8 nomination tra lungometraggi e serie.

La categoria forse più seguita è quella del miglior film drammatico in quanto potrebbe preannunciare la vittoria agli Oscar (che si terranno il 25 aprile). I nominati sono The Father (Anthony Hopkins), Mank (Gary Oldman), Nomadland (Frances McDormand), Promising Young Woman (Carey Mulligan), e The Trial of the Chicago 7 (Sacha Baron Cohen).

Quasi tutti gli stessi film sono stati anche nominati nella categoria miglior attore/attrice protagonista.  Tra le donne risaltano Vanessa Kirby nominata per Pieces of a Woman (presentato a Venezia 77) e Anya Taylor-Joy, che potrebbe ricevere premi sia per Emma sia per La regina degli Scacchi.

Molto apprezzata è la presenza di The Crown (Olivia Colman, Helena Boham-Carter) e Unorthodox (Shira Haas). Mentre qualche polemica è stata sollevata per la nomination di Emily in Paris come miglior serie comedy. Critiche sono seguite anche alla candidatura di Music per miglior film commedia-musical e miglior attrice (ne abbiamo parlato qui).

La candidatura dell’Italia ai Golden Globe 2021

È alla categoria miglior film straniero però che noi italiani siamo più interessati. Quest’anno concorre infatti il film La vita davanti a sé, ritorno al cinema (o meglio in streaming) di Sophia Loren.

Il premio Oscar italiano è stato diretto dal figlio Edoardo Ponti nella trasposizione cinematografica del romanzo di Romain Gary. La storia parla di Madame Rosa, una superstite dell’Olocausto che si occupa dei figli delle prostitute dei quartieri di Bari. Tra gli altri accoglie anche Momo, un dodicenne senegalese che l’ha derubata. Entrambi soli, formeranno un’insolita famiglia.

Il film di Netflix ha ricevuto anche una nomination anche per la miglior canzone originale “Io sì/Seen” di Laura Pausini.

Per saperne di più seguite il link: Sophia Loren arriva oggi su Netflix con La vita davanti a sè

Italia Golden Globe 2021

Oltre alle nomination, ci sono due vincitori già decisi. Jane Fonda riceverà il premio Cecil B. DeMille per eccezionali contributi al mondo dell’intrattenimento. Norman Lear (creatore della sitcome Arcibaldo e di Sanford and Son ) diventerà il terzo destinatario del Carol Burnett Award per eccezionali contributi alla televisione, dopo Ellen DeGeneres e la stessa Burnett.

 

Golden Globe 2021: dove e quando vederli dall’Italia

La cerimonia degli Hollywood Foreing Press Association è fissata per il 1° marzo. Quindi per l’Italia sarà visibile nella notte tra il 28 febbraio e il 1° marzo in diretta sui canali Sky Atlantic e Sky TG24. Il canale delle news seguirà la premiazione dallo studio, con la partecipazione di Alessandra Venezia, membro della HFPA e della giornalista e scrittrice Marta Perego; proporranno inoltre numerosi contributi video e approfondimenti.

Se vorrete sapere chi porterà a casa l’ambito premio, continuate a seguirci su MAM-e.it.

 

Ecco tutte le nomination:

CINEMA

MIGLIOR FILM – DRAMMATICO
“Nomadland”
“Mank”
“The Father”
“Promising Young Woman”
“The Trial of the Chicago 7”

MIGLIOR FILM – COMMEDIA O MUSICAL
“Borat Subsequent Moviefilm”
“Hamilton”
“Music”
“Palm Springs”
“The Prom”

MIGLIOR REGISTA
Emerald Fennel, (“Promising Young Woman”)
David FIncher, (“Mank”)
Chloé Zhao (“Nomadland”)
David Fincher (“Mank”)
Aaron Sorkin (“The Trial of the Chicago 7”)

MIGLIOR ATTORE (DRAMMA)
Riz Ahmed (“Sound of Metal”)
Chadwick Boseman (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Anthony Hopkins (“The Father”)
Gary Oldman (“Mank”)
Tahar Ramin (“The Mauritanian”)

MIGLIOR ATTRICE (DRAMMA)
Viola Davis (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Andra Day (“The United States vs Billie”)
Frances McDormand (“Nomadland”)
Carey Mulligan (“Promising Young Woman”)
Vanessa Kirby (“Pieces of a Woman”)

MIGLIOR ATTORE (COMMEDIA/MUSICAL)
Sacha Baron Cohen (“Borat Subsequent Moviefilm”)
James Corden (“The Prom”)
Lin-Manuel Miranda (“Hamilton”)
Andy Samberg (“Palm Springs”)
Dev Patel (“Personal History of David Copperfield”)

MIGLIOR ATTRICE (COMMEDIA/MUSICAL)
Maria Bakalova (“Borat Subsequent Moviefilm”)
Kate Hudson (“Music”)
Michelle Pfeiffer (“French Exit”)
Rosamund Pike (“I Care A Lot”)
Anya Taylor-Joy (“Emma”)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Sacha Baron Cohen (“The Trial of the Chicago 7”)
Daniel Kaluuya (“Judas and the Black Messiah”)
Jared Leto (“The Little Things”)
Bill Murray (“On the Rocks”)
Leslie Odom, Jr. (“One Night in Miami”)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Glenn Close, “Hillbilly Elegy”
Olivia Colman, “The Father”
Jodie Foster, “The Mauritanian”
Amanda Seyfried, “Mank”
Helena Zengel, “News of the World”

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Aaron Sorkin (“The Trial of the Chicago 7”)
Chloé Zhao (“Nomadland”)
Florian Zeller and Christopher Hampton (“The Father”)
Jack Fincher (“Mank”)
Emerald Fennell (“Promising Young Woman”)

MIGLIOR COLONNA SONORA
Alexandre Desplat (“The Midnight Sky”)
Ludwig Göransson (“Tenet”)
James Newton Howard (“News of the World”)
Trent Reznor & Atticus Ross and Jon Batiste (“Soul”)
Trent Reznor & Atticus Ross (“Mank”)

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
“Io sì/Seen” — “The Life Ahead”, Music by: Diane Warren
“SPEAK NOW” — “One Night in Miami”, Music by: Leslie Odom Jr, Sam Ashworth, Lyrics by: Leslie Odom Jr, Sam Ashworth
“TIGRESS & TWEED” — “The United States Vs. Billie Holiday”, Music by: Andra Day, Raphael Saadiq, Lyrics by: Andra Day, Raphael Saadiq
“FIGHT FOR YOU” — “Judas and the Black Messiah”, Music by: H.E.R., Dernst Emile II, Lyrics by: H.E.R., Tiara Thomas
“HEAR MY VOICE” — “The Trial of the Chicago 7”, Music by: Daniel Pemberton, Lyrics by: Daniel Pemberton, Celeste Waite

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
“The Croods 2”
“Onward”
“Over the Moon”
“Soul”
“Wolfwalkers”

MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA
“Another Round” di Thomas Vinterberg
“Minari” di Lee Isaac Chung
“La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti
“Due”, esordio dell’italiano Filippo Meneghetti
“La Llorona” di Michael Chaves

SERIE TV

MIGLIOR SERIE TV – DRAMMATICA
“The Mandalorian”
“The Crown”
“Lovecraft Country”
“Ozark”
“Ratched”

MIGLIOR SERIE TV – COMMEDIA
“Emily in Paris”
“Ted Lasso”
“The Flight Attendant”
“Schitt’s Creek”
“The Great”

MIGLIOR MINISERIE O FILM TV
“Normal People”
“The Queen’s Gambit”
“The Undoing”
“Small Axe”
“Unorthodox”

MIGLIOR ATTORE IN UNA SERIE DRAMMATICA
Jason Bateman, “Ozark”
Josh O’Connor The Crown
Bob Odenkirk, “Better Call Saul”
Matthew Rhys, “Perry Mason”
Al Pacino, “Hunters”

MIGLIOR ATTRICE IN UNA SERIE DRAMMATICA
Olivia Colman, “The Crown”
Jodie Comer, “Killing Eve”
Emma Corrin, “The Crown”
Laura Linney, “Ozark”
Sarah Paulson, “Ratched”

MIGLIOR ATTORE IN UNA SERIE TV COMMEDIA
Don Cheadle, “Black Monday”
Eugene Levy, “Schitt’s Creek”
Nicholas Hoult, “The Great”
Jason Sudeikis, “Ted Lasso”
Ramy Youssef, “Ramy”

MIGLIOR ATTRICE IN UNA SERIE TV COMMEDIA
Lily Collins, “Emily in Paris”
Kaley Cuoco, “The Flight Attendant”
Elle Fanning, “The Great”
Catherine O’Hara, “Schitt’s Creek”
Jane Levy, “Zoey’s Extraordinary Playlist”

MIGLIOR ATTORE – MINISERIE O FILM TV
Bryan Cranston, “Your Honor”
Jeff Daniels, “The Comey Rule”
Ethan Hawke, “The Good Lord Bird”
Hugh Grant, “The Undoing”
Mark Ruffalo, “I Know This Much Is True”

MIGLIOR ATTRICE – MINISERIE O FILM TV
Anya Taylor-Joy, “The Queen’s Gambit”
Shira Haas, “Unorthodox”
Nicole Kidman, “The Undoing”
Cate Blanchett, “Mrs. America”
Daisy Edgar-Jones, “Normal People”

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA – SERIE TV, MINISERIE O FILM TV
John Boyega, “Small Axe”
Brendan Gleeson, “The Comey Rule”
Dan Levy, “Schitt’s Creek”
Jim Parsons, “Hollywood”
Donald Sutherland, “The Undoing”

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA – SERIE TV, MINISERIE O FILM TV
Gillian Anderson, “The Crown”
Helena Bonham Carter, “The Crown”
Julia Garner, “Ozark”
Annie Murphy, “Schitt’s Creek”
Cynthia Nixon, “Ratched”

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *