l'incredibile storia dell'isola delle rose
Spettacolo

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose: in arrivo su Netflix un film più che visionario

Dal 9 dicembre disponibile su Netflix il nuovo film L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, ispirato ad una storia vera e visionaria

È in arrivo su Netflix il 9 dicembre L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, film diretto da Sydney Sibilia. Si tratta della prima grande collaborazione internazionale tra Netflix e Grøenlandia, le società di produzione di Sibilia e Matteo Rovere, produttore del film.

La pellicola si basa su un fatto realmente accaduto nel 1968, quando l’ingegnere Giorgio Rosa, nel film interpretato da Elio Germano, decise di costruire un’isola indipendente. Infatti, costruì una piattaforma artificiale di 400 mq nel mare Adriatico, di fronte a Rimini, a più di 500 metri dalle acque territoriali.

Giorgio la dichiarò come nazione indipendente, portandola al Consiglio d’Europa affinché gli venisse riconosciuta. La Repubblica Esperantista Isola delle Rose, questo il nome dello stato, è diventata un vero caso mediatico, attirando l’attenzione della stampa e di moltissimi giovani ragazzi da tutto il mondo. Allo stesso tempo, costituì anche un vero problema per il Governo italiano, che non poteva tollerare la fondazione di uno Stato in un territorio così vicino. Il rischio era quello di creare un precedente.

Ma vediamo la trama, il cast e il trailer del nuovo film originale Netflix.

l'incredibile storia dell'isola delle rose

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose: la trama

Tutto parte da un’idea di Giorgio Rosa, un giovane ingegnere dalla mente visionaria, che decide di costruire al largo di Rimini una sua isola. Il suo obiettivo era quello di creare un mondo nuovo, diverso, costituito da un unico valore, quello della libertà individuale.

Nel 1958, infatti, Giorgio comincia la costruzione dell’Isola, a partire da un telaio di tubi di acciaio. Fonda anche la SPIC, Società Sperimentale per Iniezioni di Cemento. I lavori si arrestano, però, nel ‘62 a causa di motivi meteorologici, tecnici e finanziari.

Dopo il riavvio dei lavori, a fermare Giorgio nel ’67 è la Capitaneria di Porto di Rimini, per una mancanza di autorizzazione ai lavori. Nonostante ciò, la costruzione procede e viene montata una piattaforma, affiancata da un’area di sbarco chiamata Haveno Verda, cioè Porto Verde. Il 20 agosto 1967, l’Isola delle Rose viene aperta al pubblico e raduna ragazzi e ragazze provenienti dalla vicina costa di Rimini e non solo.

In questa impresa, Giorgio viene affiancato dal suo migliore amico Maurizio, da un animatore delle notti in Romagna, un naufrago e una giovane romantica in cerca di lavoro. Ma c’è anche Gabriella, avvocato esperto in diritto internazionale, che diventa sua compagna e poi sposa.

l'incredibile storia dell'isola delle rose

Quella descritta nel film è un’utopia che innalza gli ideali di fantasia ed immaginazione, con la necessità di sognare un mondo e un futuro diversi per la società. Al centro vi è anche il conflitto tra rapporto individuale e potere costituito. Proprio grazie alla figura di Gabriella, si approfondisce la differenza tra il diritto positivo e il diritto naturale, e quindi tra una libertà positiva e una negativa.

Il vero antagonista della storia è il Governo italiano: il Presidente del Consiglio nel 1968 era Giovanni Leone. Da un lato, dunque, vi è quest’Isola bellissima, con ragazzi in costume che si divertono, mentre dall’altro vi sono i colletti bianchi di un governo che si rifiuta di accettare un nuovo stato.

La vicenda è figlia dell’idealismo sessantottino e dello spirito caratteristico della generazione del boom economico.

Il cast

l'incredibile storia dell'isola delle rose

Giorgio Rosa viene interpretato dal grande Elio Germano, che riesce a ricreare un perfetto accento romagnolo. L’attore gode di una fama internazionale: è vincitore di vari premi tra cui tre David di Donatello, un Nastro d’argento e l’Orso d’argento per la sua interpretazione in Volevo nascondermi, film che racconta della vita del pittore Antonio Ligabue.

Con lui ci sono Leonardo Lidi, François Cluzet, Tom Wlaschiha e Violetta Zironi. Il personaggio di Gabriella è interpretato da Matilda De Angelis, giovane attrice che ha già esordito in America con The Undoing, al fianco di Nicole Kidman e Hugh Grant.

Infine, Luca Zingaretti veste i panni di Giovanni Leone, Presidente del Conisiglio. Fabrizio Bentivoglio, invece, interpreta il ministro degli Interni Franco Restivo.

Ecco il trailer de L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, disponibile dal 9 dicembre su Netflix:

Leggi anche:

Mank: il nuovo film di David Fincher su Netflix

Netflix il film Tutto normale il prossimo Natale

Tanto tuonò che piovve: la Netflix della cultura

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *