,

LIGABUE LE 10 MIGLIORI CANZONI D’AMORE

LIGABUE LE 10 MIGLIORI CANZONI D’AMORE

Il ‘Made in Italy’ tour di Ligabue approda oggi e domani al Mediolanum Forum di Assago. Per il ritorno del cantautore sul palco di Milano ecco le 10 migliori canzoni d’amore

Ligabue le 10 migliori canzoni d’amore

Ligabue le 10 migliori canzoni. Iniziato male (le cinque date di Roma rimandate a data da destinarsi) e ripartito da sud, come le campagne garibaldine, con il consueto tripudio da stadio, il ‘Made in Italy’ tour arriva questa sera a Milano, dove Ligabue torna a suonare a soli tre mesi dall’ultimo concerto. In occasione dell’evento di questa sera (e di domani) omaggiamo il cantautore con il ‘morbido’ ascolto di dieci delle sue migliori canzoni d’amore.

Articolo del 13 marzo 2017

L’AMORE CONTA: Ligabue le 10 migliori canzoni d’amore

secondo singolo dall’album ‘Nome e cognome’ del 2005 (che conteneva altre hit come “Il giorno dei giorni” e “Happy Hour”). Come per molte altre ballate di Ligabue, una canzone di addio e di amore priva di rancori e odi repressi, un semplice arrivederci detto alla propria compagna (il riferimento è autobiografico). Una canzone lineare, quasi un passaggio di consegne, un invito a non dimenticare, a trasmettere quel che c’è stato di buono nella relazione tramontata al rapporto d’amore successivo: “ Per quanto tiri sai che la coperta è corta / nessuno dice mai che sia facile / E forse qualche Dio non ha finito con te / L’amore conta “.

Ligabue le 10 migliori canzoni
Il cantante Luciano Ligabue in concerto

PICCOLA STELLA SENZA CIELO:

torniamo indietro di 15 anni, direttamente al disco d’esordio omonimo del cantante emiliano. La Canzone per un’amica versione Liga: commovente e malinconica, una dedica a una persona vicina alla vita del rocker, che forse se n’è andata dalla sua vita e che certamente non tornerà più. Una canone carica di pathos e di un’armonia cullante e suadente, da sempre tra le preferite dei fan. Per ascoltarla clic qui

TI SENTO: Ligabue le 10 migliori canzoni d’amore

ultimo singolo dell’album Fuori come va?, uno dei maggiori successi discografici del rocker. Qui la donna amata è vista come presenza vivificante, forma di vicinanza satellitare che vorticosamente cambia il volto di una giornata, il senso di un verso, il significato di una giornata. Una canzone d’amore classica, diretta, con un testo che contiene i paradossi corpo/mente, distanza/vicinanza tipici di Ligabue: “Arrivi quando sembri andata via”.

ERI BELLISSIMA:

dalla ballata tout court alla ballata rock. Un testo d’amore in due tempi: la giovinezza e l’età adulta. Il passato spensierato, estivo e una riflessione sul presente della relazione. Una domanda, educatamente, rivolta all’amante di sempre: “Com’è andata? / Com’è stato / Il viaggio di una vita lì con te? / Io spero solo tutto bene / Tutto come / Progettavate voi da piccole / Stai bene lì con te“.

Ligabue le migliori canzoni
Una foto notturna di Luciano Ligabue

CI SEI SEMPRE STATA:

tratta dal (meditatissimo) album ‘Arrivederci, mostro!’ un brano che risente dichiaratamente, sin dalle prime note, dall’influenza sonora dei Sigur Ros. E proprio in Islanda è ambientato il video di questa canzone, che racconta una lunga storia, ora diventata a distanza, persa in paesi dove esistono le aurore boreali e la notte scende prima: “quando si allungava l’ombra / sopra tutta la giornata / eri solo più lontana / ma tu ci sei sempre stata“.

L’ODORE DEL SESSO:

ancora i contrasti, i protagonisti di questa canzone di Ligabue. Qui forse più schematici che mai: tra amore e sesso, ricordo del possesso e possesso stesso, animalità e candore poetico. Ligabue alla brace, dal sapore dolce-amaro.

L’ODORE DEL SESSO

:

Con Ligabue le 10 migliori canzoni d’amore torniamo ancora al passato, alla malinconia dei primi album. Una dolce ballata pianistica (con impennate rock nel momento del ritornello) alla Vasco Rossi in cui la memoria di una storia romantica è rappresentata come una sorta di cassetto metaforico, in cui c’è spazio per tutto ma non per il ricordo, indelebile, di lei: “Mi sto facendo un po’ di posto / e che mi aspetto chi lo sa /  che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà / Ho messo via un bel pò di cose /  ma non mi spiego mai il perché /  io non riesca a metter via te”.

 

IL MIO PENSIERO:

un’altra ballata pulita, scritta dalla grandissima distanza tra voce narrante e innamorata. Parafrasandola, “Il cielo dà il suo spettacolo, ma qui manchi tu”. Riferimenti astronomici ripresi alla lettera: nel 2011 il centro di controllo missione di Houston mandò questa canzone agli astronauti italiani Roberto Vittori e Paolo Nespoli, in missione spaziale con lo shuttle.

M’ABITUERÒ:

un brano (relativamente) recente del Liga. Una canzone dalla storia tormentata, che nacque addirittura negli anni Ottanta con gli Orozero (la prima band prima del debutto solista) e venne ritirata anni dopo.

IL CAMPO DELLE LUCCIOLE:

le lucciole usano la propria luce come richiamo d’amore, ed il protagonista della canzone si allontana delle festa con la sua amata: solo con lei, la vera festa inizierà davvero…” Io voglio che ci ridi in questo posto / Perché qui le stelle contano / E l’erba è solamente una parte del prurito / Che tu hai, che io ho “.

 

Articolo del 13 marzo 2017

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai