,

La Cuccarini fuori da La vita in Diretta. Gli italiani non la amano più

La Cuccarini fuori da La vita in Diretta. Gli italiani non la amano più

CUCCARINI FUORI DALLA VITA IN DIRETTA. Chi di politica ferisce di politica perisce, è un vecchio detto ma vale la pena ricordarlo.

Lorella Cuccarini, abbiamo appreso una delle scoperte di PIPPO BAUDO, appena diciottenne, è sempre stata una brava ballerina e presentatrice televisiva, sino a diventare “LA PIÙ AMATA  DAGLI ITALIANI.

Cuccarini e Matano, al tempo felici

Uscita per un po’ dal centro dell’attenzione del magico mondo televisivo, ha pensato come molti di cogliere la “deriva sovranista” innamorandosi delle idee “(si fa per ridere) di Capitan Papeete, di cui stiamo ripercorrendo l’anniversario dell’estate al mojito di buona memoria.

Dunque la Lorellona nazionale si immedesima a tal punto nella foga Salviniana da dichiarare l’anno scorso che bisognava assolutamente tornare a votare visto che non si vota da dieci anni per avere un parlamento più rappresentativo. Avendole fatto sommessamente notare che si era votato nel 2018 lei replica laconicamente ” Embè ho detto una cazzata”.

DUNQUE CUCCARINI FUORI DALLA VITA IN DIRETTA

Ma l’esposizione politica di Lorellona nostra non sfugge ai seminuovi della Rai e del governo giallorosso dunque l’obiettivo diventa Lei, non certo gli incolpevoli Salini e Foa.

Matano, co-conduttore del programma, in odore grillino e difeso dalle colleghe giornaliste di rete mantiene il suo posto, mentre la Cuccarini viene spostata verso improbabili programmi minori.

La lettera a Leggo.

Per non negarsi nulla, la Cuccarini scrive una lettera aperta a Leggo in cui prima saluta di rito e poi imbracciando la mitraglia aperta a Leggo accusa Matano di” il confronto con l’ego smisurato di un collega e l’insospettabile maschilismo” proprio Lei votata per sempre al pensiero machista sovranista.

Mario Adinolfi.

Non le viene meno la solidarietà di Mario Adinolfi, il crociato di queste polemiche, che dichiara: “Solidarietà a Lorella rimossa dalla conduzione perché è una mamma di idee cattoliche. Rai 1 ormai privilegia solo conduttori maschi gay: Matano, Diaco, Convertini. Vincono Rocco Casalino e Spadafora”

Apriti Social, solidarietà a Matano da parte delle conduttrici di Rai1

Poi in diretta i saluti con la Cuccarini, che non cita ne saluta Matano , mentre Matano uomo di mondo si lascia scappare un saluto per Lorella. Non essendo una cosa seria ho già scritto troppo.

 

Leggi anche

I soliti ignoti, curiosità sul film con Vittorio Gassman, stasera su Rai3

Alberto Sordi, 100 anni dalla sua nascita: la programmazione televisiva 

Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio presentano “20 anni che siamo italiani”, stasera su Rai1

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>