Il processo ai Chicago 7
Spettacolo,  TV

Il processo ai Chicago 7: 3 curiosità sul film candidato agli Oscar

Il processo ai Chicago 7: 3 curiosità sul film candidato agli Oscar

Il film di Aaron Sorking Il processo ai Chicago 7 è candidato agli Oscar 2021, in lizza come miglior film. Scopriamo 3 curiosità sul film in lizza nella notte degli Oscar 2021, ispirato alla storia vera del processo svoltosi a Chicago dopo i fati del 1968. Ricordiamo che Il Processo ai Chicago 7 ha ricevuto la nomination ed è tra gli 8 film in gara. I titoli degli otto film sono: Sound of Metal, Mank (diretto da David Fincher), The Father, Nomadland, Judas and the Black Messiah (nel cast Daniel Kaluuya, Lakeith Stanfield diretti da Shaka King), Minari (Lee Isaac Chung), Una donna promettente e Il processo ai Chicago 7.

Il processo ai Chicago 7: ecco 3 curiosità sul (possibile) miglior film agli Oscar

Ecco tre curiosità sul film candidato come miglior film alla cerimonia degli Oscar 2021.

Video originali per documentare la storia vera del processo

Nel film, ci sono stralci di video originali, girati in occasione delle manifestazioni avvenute allora a Chicago.

Il 1968: un anno di svolta per l’America (e non solo)

La vicenda narrata nel film Il processo ai Chicago 7 è ambientata nel 1968, un anno di vera e propria svolta per l’America e per la storia mondiale. In quello stesso anno si sono verificati altri eventi chiave della storia moderna come il maggio francese. Ma molti eventi cruciali sono accaduti proprio in America.

Il processo ai Chicago 7
Una scena del film Il processo ai Chicago 7

In effetti, nel mese di marzo, in America il Presidente Johnson dichiara di non candidarsi alle prossime elezioni per concludere la guerra in Vietnam. Il mese dopo, Martin Luther King viene assassinato e, a distanza di un mese, la stessa sorte tocca a Bob Kennedy, il fratello dell’amatissimo John Fitzgerald Kennedy. Infine, proprio in estate, cresce a dismisura il numero di soldati americani in Vietnam e a novembre Richard Nixon vince le elezioni presidenziali.

I Chicago Eight

Il titolo Il processo ai Chicago 7 riprende il nome con cui sono passati alla storia i 7 attivisti processati da settembre 1969 a febbraio 1970. Si chiamavano Rennie Davis, David Dellinger, John Froines, Tom Hayden, Abbie Hoffman, Jerry Rubin e Lee Weiner. Ma il gruppo è anche noto come Chicago Eight per la presenza di un ottavo uomo a capo dell’organizzazione chiamata Pantere Nere Bobby Seale.

Il processo ai Chicago 7 vincerà la statuetta? Lo scopriremo nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 aprile!

Leggi anche

Premi Oscar all’Italia: ecco tutte le statuette vinte dal Bel Paese

Oscar 2021, l’Italia c’è con le nomination di Pausini e Garrone

Oscar nomination 2021, tutte le candidature: chi vincerà?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *