Cinema,  Spettacolo

I BASTARDI DI PIZZOFALCONE: IL SOLE SU GOMORRA

Ieri sera è stata trasmessa la terza puntata della fiction “I bastardi di Pizzofalcone” ispirata ai romanzi di Maurizio de Giovanni: un successo fatto di storie e ambientazioni suggestive

Dopo “Rocco Schiavone“, serie dedicata al burbero commissario romano trapiantato ad Aosta, la Rai ci ha riprovato con un’altra storia di ispettori anomali, indeboliti e disorientati in un contesto che non riescono a gestire: “I bastardi di Pizzofalcone“, una sorta di “Gomorra” alla rovescia in cui il punto di vista privilegiato appartiene all’inseguitore, non al camorrista in fuga o ai violenti scontri tra cosche avverse. Quella di Carlo Carlei è una serie che fino ad ora ha potuto godere di tutt’altro respiro, permettendosi episodi d’ironia inimmaginabili nella fiction tratta dal libro di Saviano e quel senso di domesticità a cui ormai i telespettatori sono ormai abituati: il poliziotto o prete da tv visto come vicino di casa rassicurante e fotogenico. 

A premiare la serie, che fino ad ora ha avuto un ottimo responso di pubblico (circa 25,5% di share per la prima puntata), una rappresentazione di Napoli esteticamente affascinante: città dinamica che offre scorci di improvvisa e inaspettata bellezza, ottimo “ventre” per ospitare storie barocche, sporche di sangue e inganni. E il nome di richiamo di Alessandro Gassmann: perfettamente a suo agio nel ruolo del commissario Lojacono e amo ideale per il pubblico femminile, sopratutto nella puntata andata in onda ieri sera, in cui si sono raccontate le prevedibili conseguenze del colpo di fulmine tra lui e Laura Piras (l’attrice Carolina Crescentini).  

Le anticipazioni della prossima puntata (23 gennaio): nella quarta puntata si racconterà di un altro omicidio, di cui questa volta saranno vittime un fratello e una sorella, uccisi all’interno di casa loro. Due persone apparentemente normali, animate da sane ambizioni: perché e in che modo rappresentavano una minaccia per l’assassino?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!