Cinema,  Spettacolo

HOOLIGANS: I FILM E I LIBRI DEDICATI AI VIOLENTI DEL CALCIO

Guerriglie urbane a Marsiglia: gli hooligans hanno messo sotto assedio la città francese che ha ospitato la sfida tra Inghilterra e Russia e minacciano di farlo nuovamente. Il mondo del cinema ha dedicato diversi lungometraggi alla figura del “tifoso estremo” per eccellenza.

Sono finiti ultimamente sulle pagine di cronaca come protagonisti dei subbugli di Marsiglia in occasione degli Europei di calcio, ma la sub-cultura degli hooligans, nata negli anni Sessanta in Inghilterra, ha una lunga storia. Innanzitutto, una distinzione: il termine “hooligan” (che deriverebbe dal termine “Hooley’s gang”) non equivale affatto ad “ultras”, che indica una ben definita tipologia di tifosi da stadio, seguaci della loro squadra del cuore e legati a gruppi di appartenenza, ma non per questo violenti o aggressivi. L’hooligan è una figura dalle accezioni ben più “colorite” e identifica quei personaggi che si uniscono in bande con lo scopo preciso di portare a termine tafferugli e atti di violenza.
Sono molte le opere cinematografiche dedicate al loro mondo, perlopiù di produzione inglese, ma non solo. Citiamo alcune delle più rappresentative.

Perché? (1987): Uno dei primi film dedicati al tema è curiosamente opera di un regista ceco .Racconta di una trasferta dei tifosi dello Sparta Praga che devastano un treno e che al ritorno in città si ritroveranno ad essere affrontati dalle forze di Polizia. Una storia narrata in flash back per un film imperfetto ma efficace grazie allo stile documentaristico.

Appuntamento a Liverpool 
(1988): 
Un film di Marco Tullio Giordana, uno dei registi italiani più attenti al tema del terrorismo e della violenza sociale. È la storia drammatica di Caterina, che ha visto morire davanti a sé il padre durante la strage dell’Heysel. La donna passerà la vita alla ricerca dell’assassino, che identificherà in un giovane guidatore di taxi e tifoso del Liverpool.

Hooligans  – I.D. (1995): Il poliziotto infiltrato John finisce a fianco di un gruppo di hooligans dello Shadwell Town. Lo scopo è di scoprire cosa lega quel gruppo di facinorosi a cellule dell’estremismo politico.

Beautiful People (1999): Il film del bosniaco Jasmin Dizdar – premiato nella sezione Un Certain Regards al Festival di Cannes – racconta la storia di un ragazzo che assiste alla sfida calcistica tra Inghilterra e Olanda, decisiva per contendersi l’accesso ai Mondiali del 1994. Le due tifoserie metteranno in scena una guerriglia furibonda. Lo scenario è però anche un altro: quello della guerra civile nella ex-Jugoslavia.

Hooligans & Thugs: Soccer’s Most Violent Fan Fights (2003): breve e interessante documentario dedicato alle azioni violente degli hooligans europei.

Football factory (2004): film diretto da Nick Love e tratto dal romanzo di John King. Tommy è un trentenne senza futuro, supporter violento degli Headhunters, gruppo hooligan del Chelsea. Una storia scabrosa dedicata al tema della affiliazione sociale come unica alternativa a un futuro a vicolo cieco. Un film sulla “deriva”, inedito in Italia.

Hooligans
(2005): Lo studente americano Matt, interpretato da Elijah Wood, viene espulso dall’Università e raggiunge la sorella a Londra. Troverà un po’ di sicurezza in sé stesso inserendosi all’interno di una tifoseria violenta.

The Firm (2009): Ancora la regia di Nick Love, per un film che racconta la genesi di alcuni gruppi violenti organizzati per appartenenze calcistiche.

The Hooligan factory (2014): schietta parodia dedicata ai film del genere. Tanti i cameo di personaggi celebri in Inghilterra e del tutto sconosciuti in Italia.

Oltre ai film, sono diversi i libri sull’argomento, spesso cronache scritte proprio da chi ha guidato o partecipato alle azioni violente. Segnaliamo in particolare “Congratulations. Hai appena incontrato la I.C.F., la storia degli scontri, delle risse e delle incredibili disavventure degli hooligans del West Ham United guidati da Cass Pennant, anche autore del libro (edito da Baldini & Castoldi).

Da segnalare per gli interessati al tema anche “Non piacciamo, non importa. Storie vere da Millwall, la più famosa curva hooligans del Regno Unito“: un libro completo, che raccoglie testimonianze sulle rivalità, gli scontri sanguinosi e le lotte contro la polizia di una delle curve più violente di Inghilterra (edizioni Libreria dello Sport). 

Appassionanti anche i resoconti di David Peace narrati nel suo “Red or Dead, un testo sulla storia del Liverpool Football Club. Un libro dedicato più all’amore per il calcio che alle violenze che è in grado di provocare, pubblicato da ilSaggiatore. Ci sentiamo di consigliarlo proprio in virtù di questo contrasto.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!