Giornata violenza sulle donne Rai
Spettacolo,  TV

Giornata contro la violenza sulle donne: la programmazione Rai

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne 2020: tutta la programmazione tv Rai dedicata e le altre iniziative

Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Per l’occasione, Rai dedica un folto e ben nutrito palinsesto televisivo e radiofonico, oltre ad alcune iniziative e piccoli segni concreti per manifestare il suo “no” alla violenza di genere. Di seguito, la programmazione Rai del 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne 2020.

Palinsesto televisivo

Ciascuna rete televisiva di servizio pubblico lascerà ampio spazio al tema della violenza sulle donne. Ecco i palinsesti dedicati.

Rai 1

Nel daytime mattutino e pomeridiano, vedremo il contributo di ospiti e testimoni in Unomattina (ore 6.45), Storie Italiane (10.00), È sempre mezzogiorno (11.55), Oggi è un altro giorno, condotto da Serena Bortone (14.00) e La vita in diretta (17.05). Proseguono il compito di Rai 1 i programmi L’Eredità (18.45) e I soliti ignoti (20.30).

In prima serata, Cristiana Capotondi in Nome di donna (21.25) mostrerà le difficoltà di Nina, giovane donna che si scontrerà con i pregiudizi di genere e dovrà lottare per il riconoscimento dei suoi diritti. Il film sarà preceduto da uno speciale di Techetechetè (21.30).

Per finire, Porta a porta (23.15) riceverà il Ministro della Giustizia Bonafede per esplorare il tema della violenza sulle donne.
L’impegno di Rai 1 proseguirà venerdì con uno speciale di Tv7, l’approfondimento del Tg 1.

Già il 24 novembre, Rai 1 esplorerà la tematica con Il commissario Montalbano, episodio “Amore”.

Rai 2

Anche Rai 2 si mobilita con I Fatti Vostri (11.10), Ore 14 (14.00) e Detto Fatto (14.55) con approfondimenti sul tema. In seconda serata, si unisce anche Restart (23.25).

Venerdì in seconda serata Rai 2 trasmette il documentario Butterfly, che narra i successi di Irma Testa, giovane donna boxeur che arrivò a gareggiare alle Olimpiadi.

Rai 3

Rai 3 trasmette Parlano le donne, un documentario in cui quattro testimoni, donne vittime di violenza e discriminazione, si racconteranno, aiutati da quattro studenti e studentesse portavoce della loro testimonianza. Inoltre, Quante Storie e Geo non mancheranno nell’impegno generalizzato di Rai.

Sabato, TV Talk ripercorrerà le iniziative portate avanti dai media in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne.

Giornata violenza sulle donne Rai
Un simbolo contro la violenza sulle donne

Rai Movie, Rai4 e Rai Premium

Tre prime serate dedicate al tema: Cosa dirà la gente (Rai Movie, ore 21.10); le prime visioni assolute A Vigilante e il documentario Il giro del mondo in 72 giorni (Rai4), Mai per Amore-Ragazze in Web (Rai Premium, in seconda serata, ore 23.00).

Rai Cultura e Rai Storia

Dopo la scorsa puntata di Domenica Con, dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, prosegue la programmazione di Rai Cultura e Rai Storia in occasione del 25 novembre. Rai Cultura rilascerà interviste e testimonianze sul proprio sito.

Su Rai Storia, tra martedì 24 e mercoledì 25 novembre, lo speciale Dei delitti contro le donne, che nel titolo ricalca il famoso pamphlet di Cesare Beccaria, rivista casi di omicidi di donne avvenuti nel secolo scorso, quando ancora non si parlava di femminicidio. Conduce Stefania Battistini, insieme a professionisti in ambito storico e dal mondo della magistratura.

Il giorno e la storia (8.30, 11.30, 14.00 e 20.10) andrà in onda in più momenti per raccontare la genesi della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, culminata con la scelta del 25 novembre come data istituzionale.

Passato e presente avrà un triplice appuntamento: alle ore 8.50 e 14.20 si parlerà della violenza perpetrata sulle donne durante le guerre della Bosnia e del Ruanda. Alle 20.30, invece, il programma ci farà esplorare la storia della grandissima filosofa e scrittrice Simone Weil, che nella sua vita ha deciso persino di lavorare in fabbrica per assecondare la sua fame di ricerca filosofica.

Senza distinzione di genere (19.35) si occuperà del corpus di norme che tutelano la corporeità femminile, ospite Marta Cartabia (prima Presidente donna della Corte costituzionale).
Infine, venerdì, Insieme si concentrerà sui grandi passi compiuti nella direzione del riconoscimento dei diritti delle donne.

Rai Gulp

La Banda dei Fuoriclasse (15.00) lascerà spazio al documentario Las Mariposas, per il ciclo Indomite, che tratta figure femminili di rilievo. In particolare, Las Mariposas narra la battaglia di tre donne, che negli anni ’50 si sono battute contro la dittatura dominicana, diventando un simbolo: la data della loro morte è stata scelta come data simbolo per la celebrazione della Giornata in questione.

RaiPlay e l’informazione

Titoli di film e serie saranno resi disponibili sul portale RaiPlay per l’occasione. RaiNews24 trasmetterà uno speciale e i telegiornali regionali lasceranno ampio spazio alle testimonianze circa l’impegno sociale nei diversi territori locali.

Insieme contro la violenza sulle donne: Radio1 con No women no panel, studi Rai e spot tv

Anche le emittenti radiofoniche del servizio pubblico hanno in serbo una ricca programmazione dedicata alla Giornata contro la violenza sulle donne (rimandiamo al sito Rai: qui). Segnaliamo in particolare l’iniziativa No women no panel-Senza donne non se ne parla, che testimonia l’impegno di Rai nel rappresentare equamente professionisti femminili e maschili, lanciando un appello a tutte le istituzioni per chiedere un impegno condiviso in questa direzione.

E un gesto concreto arriva dagli studi televisivi con l’allestimento di alcune panchine nelle scenografie di alcuni programmi in onda in quella giornata. Nelle sedi Rai, le panchine rosse sono il simbolo della lotta contro la violenza di genere. Inoltre, l’esterno della struttura di via Mazzini si colorerà di rosso con la proiezione della scritta “Insieme contro la violenza sulle donne“, motto scelto per la Giornata del 25 novembre. Anche le pagine social dei programmi Rai e i volti noti lanceranno dei messaggi sui profili social per schierarsi contro ogni forma di violenza contro le donne.

Invece, a completare l’offerta televisiva, saranno gli spot e i teaser dedicati. Vedremo due spot istituzionali: No alla violenza contro le donne e Libera puoi-Artisti, che portano la firma della Presidenza del Consiglio. Infine, sarà trasmesso anche uno spot targato Rai e una grafica luminosa accompagnerà tutta la programmazione.

Buona visione!

Leggi anche:

Nome di donna, domani 25 novembre su Rai1-Trama e cast

Un rosso alla violenza: le Serie A contro la violenza sulle donne

Violenza sulle donne: il contraddittorio nella moda

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *