SONO GASSMAN! VITTORIO RE DELLA COMMEDIA, il film omaggio su Rai 5

SONO GASSMAN! VITTORIO RE DELLA COMMEDIA, il film omaggio su Rai 5

Stasera in onda oggi su Rai 5 a partire dalle 22.15 il docufilm “Sono Gassman! Vittorio re della commedia” dedicato alla memoria del grande attore scomparso 20 anni fa.

Il film su Vittorio Gassman oggi su Rai 5. Il docufilm di  Fabrizio Corallo racconta Vittorio Gassman attraverso la testimonianza di figli, amici e colleghi. Oltre a rievocare la carriera artistica del grande attore, il film punta a far emergere anche il lato umano, e la sua esistenza di uomo fragile (addirittura timido). A ricordarlo i figli, oltre che Emanuele Salce, e i ricordi di affezionati colleghi  che negli anni lo hanno raccontato.

Film su vittorio Gassman: cast

Ecco chi appare nel docufilm: i figli  Alessandro Gassman, Paola Gassmann  Vittoria Gassmann, Jacopo Gassmann; il figliastro Emanuele Salce; gli attori e registi Gigi Proietti, Stefania Sandrelli,  Carlo Verdone, Renzo Arbore , Giancarlo Giannini e Paolo Villaggio.

Hanno partecipato e Diego Abatantuono, Paola Cortellesi, Valerio Caprara, Maurizio Costanzo, Francesco d’Aloja e Paolo Virzì. Non potevano mancare video di repertorio di Mario Monicelli, Dino Risi ed Ettore Scola.

 

alessandro gassman
l’attore alessandro gassman è figlio di vittorio gassman

Biografia di vittorio Gassman

Vittorio Gassman nasce a genova nel 1922 da madre ebrea italiana e padre tedesco, ingegnere scomparso prematuramente. Ricordando il rapporto con il padre, in un intervista Gassman disse di averlo perso “nell’età più poetica possibile” per un giovanotto. Infatti ad appena 14 anni rimane orfano di padre. Dopo aver completato gli studi di arte drammatica si trasferisce a Roma, dove lavora per tutti gli anni Quaranta. Purtroppo il suo film d’esordio, Incontro con Laura (1945) è andato perduto. Il primo grande successo arriva con Riso Amaro (1949), di Giuseppe De Santis: autentico capolavoro del neorealismo italiano.

L’incontro con Mario Monicelli e Dino Risi

Nel 1952 assieme a Luigi Squarzina fonda il Teatro d’Arte Italiano, che nel giro di qualche anno porterà in scena l’Amleto, il Tieste e i Persiani. Dalla fine degli anni cinquanta collabora con Mario Monicelli, che dopo I soliti ignoti (1958) decide di avviarlo a ruoli più comici, intuendo la poliedricità del grande Vittorio. Infatti, sin dagli esordi, era stato impiegato nei ruoli di seducenti villain. Invece dagli anni Sessanta inizia la notorietà con  pellicole più comiche e di consumo, ancora con la regia di Dino Risi. Per tutti gli anni settanta e ottanta Gassman ha lavorato per Risi e Monicelli: lo ricordiamo in Profumo di donna (1974), caro papà (1979).

Poi, negli anni Settanta, inizia una luna collaborazione con il regista Ettore Scola. Gassman compare in alcuni dei più celebri film del regista: c’eravamo tanto amati (1974), La terrazza (1980) e La famiglia (1988).

film su vittorio gassman
dino risi

Curiosità

  • è stato il doppiatore di mufasa in “Il re leone”
  • nel 1987 è tra i membri dell’assemblea nazionale del PSI su suggerimento di Craxi
  • La moglie Diletta aveva già un figlio, Emanuele Salce, che Gassman crebbe come proprio
  • A Gassman è stato dedicato un tratto del lungotevere a Roma (“Lungotevere Vittorio Gassman”)

Sono Gassman: quando e dove vederlo

Il film su Vittorio Gassman, Sono Gassman! Vittorio re della commedia, andrà in onda oggi, 29 giugno, su Rai 5. Continua così l’omaggio delle reti Rai al grande attore, scomparso esattamente 20 anni fa.

Potrebbe interessarti anche:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Redazione MAM-E
Articoli dell'Autore / Redazione MAM-E

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>