intesa sanpaolo bookcity
Eventi,  NEWS

Intesa Sanpaolo per BookCity Milano 2020

Intesa Sanpaolo sostiene BookCity Milano 2020 a cui partecipa con cinque eventi

BookCity Milano, per la prima volta interamente online, ha come main sponsor Intesa Sanpaolo, presente con cinque eventi da oggi 13 novembre fino a domenica 15.

Intesa per BookCity

Sin dalla prima edizione del 2012, Intesa Sanpaolo ha sostenuto la grande manifestazione dedicata al libro. BookCity Milano 2020 (11-15 novembre) vuole avvicinare persone da tutta Italia alla lettura e al mondo dell’editoria. Si pone anche lo scopo di lanciare un messaggio di fiducia e speranza per il futuro in un momento così difficile per il nostro Paese, e per questo settore.
Intesa Sanpaolo, da sempre impegnata nella cultura, porta il suo contributo e la sua esperienza con alcuni appuntamenti che spaziano dall’attualità, all’economia e alla storia.

Cultura e Covid-19

Festival culturali ai tempi della pandemia

Venerdì 13 novembre alle 16:00 Intesa Sanpaolo presenta i risultati di due ricerche dal titolo “Effetto Festival 2020” e “I consumi culturali degli italiani ai tempi di Covid-19“. Alla discussione partecipano Fabrizio Paschina, Executive Director Comunicazione e Immagine del Gruppo, Ricardo Franco Levi e Piergaetano Marchetti.

La prima ricerca è stata condotta da Giulia Cogoli e Guido Guersoni (entrambi presenti all’incontro). Essa analizza l’impatto della pandemia sui festival di approfondimento culturale. Alcuni di questi infatti sono stati proposti con un sistema “ibrido”, fatto di eventi quali dialoghi, spettacoli e conferenze, sia live che in streaming. Ciò ha permesso ai suddetti festival di sopravvivere al lockdown e approdare probabilmente ad una nuova fase.

Nuovi modi di fruizione della cultura

L’indagine sui consumi culturali della popolazione italiana ai tempi del Covid-19 è stata invece svolta con l’aiuto di Ipsos su un campione di 1000 abitanti. Si è osservata innanzitutto l’importanza della cultura per le persone, vista come crescita ma anche svago. Essa è inoltre prediletta dal vivo, in quanto esperienza completa. Per sopperire a questa mancanza, specialmente durante il lockdown, sono state adottate nuove strategie che prevedono il digitale. Si è così allargata la platea a fruitori nuovi, persone poco esperte e a volte con vincoli di istruzione e di natura economica. A loro, l’eliminazione della barriera del prezzo ha reso più accessibile una cultura che hanno voglia di conoscere e condividere.
Altro grande punto a favore del digitale è la sua dimensione intergenerazionale e inclusiva. Quando si tornerà alle esperienze dal vivo, il digitale sarà sicuramente un’integrazione tra il prima, il durante e il dopo l’evento.
È certo che la pandemia ha aperto la strada a un cambiamento verso la multicanalità che appare irreversibile.

“Questa indagine, infine, è un piccolo omaggio che Intesa Sanpaolo vuole fare agli operatori culturali perché possano orientare le loro scelte per la ripartenza“, è quanto ha sostenuto il Gruppo.
È possibile seguire l’evento cliccando su questo link.

Altri eventi di Intesa Sanpaolo per BookCity Milano 2020

Oggi alle 10:30 Gregorio De Felice, Chief Economist di Intesa Sanpaolo, partecipa alla presentazione del libro “La grande tentazione” di Stefano Caselli. L’evento, dal titolo “Perchè non possiamo rinunciare a banche e mercati“, è realizzato in collaborazione con Borsa Italiana. Intervengono anche Ferruccio de Bortoli e il CEO di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi. La presentazione è disponibile a questo link.

“Per recuperare il terreno perduto, far ripartire le aziende, combattere la povertà portata dalla crisi serve uno Stato attivo, che scriva buone regole e sostenga le politiche di sviluppo […]. Occorre sfruttare la forza straordinaria di banche e mercati finanziari, tra i più efficaci strumenti di politica economica in nostro possesso, gli unici capaci di moltiplicare risorse, idee ed energie da integrare nel sistema produttivo italiano”.

IMI, l’investimento di Intesa Sanpaolo

Sabato 14 novembre alle 16:00 avviene la proiezione del documentario sulla storia dell’IMI in un evento intitolato “Una banca per lo sviluppo dell’Italia. La storia di IMI”, introdotto da Barbara Costa (responsabile dell’archivio storico Intesa Sanpaolo) e dalla professoressa Vera Negri Zamagni. Il “modello IMI” rappresenta un unicum nel panorama economico e finanziario del nostro Paese, ed è profondamente intrecciato alla storia stessa dell’Italia, di cui conosce bene il tessuto imprenditoriale.
L’evento può essere seguito da qui.

Intesa Sanpaolo e Treccani

Nell’ultima giornata di BookCity Milano 2020, alle 14:00 Intesa Sanpaolo partecipa alla “Presentazione del centesimo volume del dizionario biografico degli italiani, realizzato da Treccani“, a cui ha dato il proprio sostegno. Si tratta di un’opera di immenso valore, pubblicata dal 1961.

“Con oltre trentamila profili, tutti pubblicati in rete, il Dizionario Biografico traccia una biografia collettiva degli italiani che hanno contribuito alla storia artistica e politica, scientifica, religiosa, letteraria ed economica dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente ad oggi. Accanto a personaggi famosi si trovano anche personalità meno note, che hanno ugualmente avuto un ruolo rilevante per la crescita della società italiana, artigiani, imprenditori banchieri, tipografi, sarti, fotografi, uomini e donne cha hanno costruito la nostra identità nazionale”.

Intervengono Stefano Lucchini, Group Chief Institutional Affairs and External Communication Officer e Massimo Bray, Direttore Generale Treccani.

Le inchieste in bici di Brumotti

Il Gruppo è presente infine alle 16:00 alla presentazione del libro “Giro d’Italia nelle piazze dello spaccio”, di Vittorio Brumotti. Quest’ultimo partecipa all’incontro dal titolo “Droga, spaccio e mafie: le inchieste in bici di Vittorio Brumotti” insieme a Vincenzo Rubano. L’inviato di Striscia la notizia è noto per le sue incursioni nei luoghi della malavita e nei quartieri più degradati dal nord al sud dell’Italia.

“Dietro queste incursioni ci sono inchieste accuratissime e una consapevolezza profonda dei fenomeni criminali che Brumotti ha deciso di rivelare in questo libro con l’intento di scuotere l’opinione pubblica e far emergere verità scomode che altrimenti passerebbero inosservate. Instancabile giornalista on the road, Brumotti ha subito minacce di morte e aggressioni, ma ha deciso di non mollare, e anzi di rilanciare con questo libro di denuncia, coraggioso e ironico al tempo stesso”.

È possibile seguire l’evento dalla pagina Facebook di Edizioni Piemme.

Autore: Chiara Anastasi

LEGGI ANCHE:

Intesa Sanpaolo e l’Academy per le Imprese: corsi di formazione per imprenditori e manager

Anche Mancini e Totti contagiati. Ecco tutti i vip positivi al covid.

BookCity Università, il focus di MAM-e

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *