,

Open your eyes: il corto di Gabriele Muccino presenta lo yacht Azimut

Open your eyes: il corto di Gabriele Muccino presenta lo yacht Azimut

Open your eyes: il nuovo cortometraggio di Gabriele Muccino presenta lo yacht Magellano 25 di Azimut

È stato pubblicato sui social il trailer del nuovo cortometraggio di Gabriele Muccino che verrà presentato domenica 18 ottobre alla Festa del Cinema di Roma.

Open your eyes, questo il nome del progetto, celebra il debutto del nuovo yacht di Azimut, Magellano 25 metri, marchio del gruppo Azimut/Benetti.

Il cortometraggio è stato proiettato lo scorso settembre per la prima volta a Portofino, con un’intera serata dedicata al progetto. Con la presentazione della conduttrice televisiva ed esperta d’arte Sabrina Donadel, la serata è stata all’insegna del concetto di viaggio. Lo stesso nome del nuovo yacht, Magellano, richiama l’esperienza del viaggio come metafora di una continua sfida all’ordinario. L’evento ha anche ospitato coloro che hanno dato vita al nuovo Magellano 25 metri: Giovanna Vitelli, Vincenzo De Cotiis e Ken Freivokh.

Gabriele Muccino
Open your eyes, il cortometraggio di Gabriele Muccino.

La collaborazione con Gabriele Muccino

Per celebrare al massimo questo yacht all’insegna dell’arte e dell’alta tecnologia, l’azienda Azimut si è rivolta ad un grande del cinema, Gabriele Muccino.

Il corto racconta una storia d’amore a distanza tra un fotografo (Francesco Scianna) che si trova nei luoghi d’arte italiani e la sua direttrice in America. I due comunicano attraverso chat e messaggi, ma sempre di più si crea un corteggiamento reciproco. Il finale si realizza proprio sullo yacht, dove entrambi capiranno di essere innamorati l’uno dell’altra.

Gabriele Muccino
Le foto dal set.

Il regista è stato in grado di cogliere il verso senso alla base del progetto e lo ha inserito all’interno di Open your eyes.

Nelle immagini si coglie un senso universale di bellezza e arte che compongono tutto ciò che ci circonda. Questi elementi colpiscono le emozioni, che il cortometraggio esalta portando alla nascita di un amore tra i due protagonisti. Viene celebrato lo splendore dei paesaggi italiani, che rimandano ai principi di artigianalità e Made in Italy del gruppo Azimut.

La vicepresidente e autrice del corso stilistico del gruppo Azimut, Giovanna Vitelli, ha espresso la sua gratitudine nei confronti di Gabriele Muccino, che secondo lei è stato in grado di raccontare con grande poesia il nuovo Magellano 25 metri. L’idea di base era quella di presentare questo nuovo prodotto in una modalità alternativa che potesse dare visibilità alle loro imbarcazioni. La pandemia, infatti, ha impedito all’azienda di presentarsi ai saloni nautici di Cannes e di Montecarlo

Parola chiave: italianità

Gabriele Muccino è stimato come regista in tutto il mondo, soprattutto a Hollywood, ma ha sempre mantenuto nei suoi progetti cinematografici l‘italianità che lo contraddistingue. Egli, infatti, con i propri film si fa veicolo dell’autenticità italiana nel mondo.

Il regista ha speso alcune parole in merito al debutto del Magellano 25 metri affermando: «Magellano 25 ha incredibili combinazioni tecnologiche. È una magica combinazione tra tecnologia, futurismo e design. Sono soddisfatto di aver raccontato una barca in un modo non convenzionale».

Muccino ha avuto l’intelligente intuizione di attirare un pubblico che non conosce il mondo delle barche attraverso l’arte e la bellezza italiane che pervadono i luoghi che abitiamo. Per lui questa è stata l’occasione per raccontare il mare attraverso un punto di vista inedito, in un connubio tra natura e innovazione tecnologica.

Leggi anche:

Con l’arrivo degli iPhone 12, diciamo addio agli iPhone 11 Pro

Capone: il nuovo film su Al Capone disponibile su Sky

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Susanna Bosio
Articoli dell'Autore / Susanna Bosio

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>