,

MEMORIE DI UN ASSASSINO AL CINEMA

MEMORIE DI UN ASSASSINO AL CINEMA

Memorie di un assassino è al cinema da oggi, 13 febbraio: dal regista premio Oscar di Parasite

Il film Memorie di un assassino (2003) arriva finalmente nei cinema italiani come UCI a partire da oggi, 13 febbraio. Il regista è il pluripremiato Bong-Joon-ho di Parasite. Impossibile lasciarselo sfuggire! Trama, cast e trailer nell’articolo.

Memorie di un assassino: trama

Il film è ambientato nel 1986 nella provincia di Gyunggi, nella Corea del Sud. Qui si indaga sulla morte di due donne, forse uccise dalla stessa mano. A occuparsi del caso sono i detective Park Doo-Man (Kang-ho Song) e Cho Yong-koo (Roe-ha Kim) ma non sono gli individui più raccomandabili per un’indagine così delicata, considerati i loro metodi violenti e l’indole impulsiva. Il candidato ideale, infatti, è il collega Seo Tae-Yoon (Sang-kyung Kim) di Seoul, che si reca sul posto per le ricerche: una volta ritrovata una terza donna assassinata con lo stesso modus operandi, lui non ha più dubbi: è un serial killer l’uomo che stanno cercando.

Memorie di un assassino
I detective in una scena del film

Memorie di un assassino: cast

Il film vanta un cast d’eccezione: alla regia troviamo infatti Bong-Joon-ho di Parasite, coadiuvato dall’attore Song Kang-ho, ormai noto al grande pubblico per la sua performance in Parasite, nei panni del detective Park Doo-Man. Inoltre, il film in questione era uscito in Corea nel 2009, ottenendo un successo strepitoso con oltre cinque milioni di spettatori.  Fu vincitore, poi, di diversi premi in festival cinematografici come San Sebastian, Tokyo e Torino. In Italia era stato distribuito solamente in modalità direct to video il 29 maggio 2007.

Memorie di un assassino
Song Kang-ho in una scena del film

Uno stile unico nel suo genere

Il film è basato su vicende di omicidi seriali avvenuti in Corea alla fine degli anni Ottanta: come il caso di Parasite, non è inquadrabile in un genere ben preciso, ma vive di molteplici influenze, spaziando dal grottesco al drammatico, che spesso si stempera nella risata amara di bilanci esistenziali fallimentari. Tutto è in costante equilibrio tra l’abisso e la ricerca infaticabile di una speranza.

Segue il trailer ufficiale.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Francesca Volpe
Articoli dell'Autore / Francesca Volpe

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>