,

MASSIMO TROISI : TUTTE LE DONNE SUL SET E NELLA VITA

MASSIMO TROISI : TUTTE LE DONNE SUL SET E NELLA VITA

IL 19 FEBBRAIO MASSIMO TROISI AVREBBE COMPIUTO 66 ANNI, LO RICORDIAMO ATTRAVERSO TUTTE LE DONNE DELLA SUA VITA, PRIVATA E CINEMATOGRAFICA

Massimo Troisi se n’è andato troppo presto. Aveva appena compiuto 41 anni quando una malattia lo ha portato via. Era il giugno del 1994, appena ultimate le riprese de Il postino. Ha lasciato un enorme vuoto nel cinema e nella comicità italiana. Vogliamo ricordarlo attraverso una parte importante della sua vita, ovvero le sue donne, che sono state tante, sul set e nella vita. Dietro l’apparenza timida e scherzosa, Troisi era infatti un uomo di grande seduzione. Quasi al pari di Marcello Mastroianni, suo partner nel film di Scola Che ora è.

Massimo Troisi e Nathalie Caldonazzo
Massimo Troisi e Nathalie Caldonazzo

LE DONNE DI MASSIMO TROISI

Lo ricordiamo non solo attraverso le donne della sua vita che sono state Clarissa Burt, Nathalie Caldonazzo e soprattutto Anna Pavignano, che oltre ad essere sua compagna per molti anni è stata sceneggiatrice di tutti i suoi film. Ma anche e soprattutto attraverso le attrici e i personaggi femminili da lui creati come regista e soprattutto di coprotagonista al loro fianco. Personaggi divenuti parte integrante dell’immaginario collettivo. A cominciare (andando a ritroso) dalla Maria Grazia Cucinotta ancora sconosciuta e da lui scoperta per Il postino. Prima di lei, la collaborazione con le più cerebrali Francesca Neri e Jo Champa (anche sua partner nella vita), per mostrare le nevrosi della coppia contemporanea in Pensavo fosse amore e invece era un calesse e in Le vie del Signore sono finite.

Nei primi anni Ottanta lo vediamo a fianco della lunare e naif Amanda Sandrelli a cui canta una indimenticabile versione di Yesterday dei Beatles in Non ci resta che piangere. Prima ancora contribuisce a lanciare la carriera di Giuliana De Sio con Scusate il ritardo. L’attrice teatrale Maddalena Crippa è con lui nella commedia noir No grazie, il caffè mi rende nervoso. 

Chi ricorda l’attrice Fiorenza Marchegiani? Forse il nome non ci dice molto oggi, ma basta dire “Ugo o Ciro” e immediatamente la rivediamo nell’indimenticabile  finale di Ricomincio da tre, esordio cinematografico di Massimo Troisi.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Redazione MAM-E
Articoli dell'Autore / Redazione MAM-E

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>