“KEEPER” MIGLIOR FILM DEL TORINO FILM FESTIVAL

“KEEPER” MIGLIOR FILM DEL TORINO FILM FESTIVAL

La giuria, capitanata da Valerio Mastandrea, ha premiato il film d’esordio del regista belga Guillame Senze come migliore pellicola della trentatreesima edizione della rassegna cinematografica torinese.

Il film tratta la storia d’amore tra due adolescenti, Mélanie e Maxime, che si trovano a dover prendere una decisione più grande di loro e della loro età: quella di diventare genitori. “Keeper” è stato accolto anche dagli spettatori con applausi ed entusiasmo, nonostante la tematica molto delicata; Guillame Senze, oltre all’importante riconoscimento alla sua opera prima, si aggiudica quindicimila euro.

Il premio speciale della giuria Fondazione Sandretto Re Baudengo, pari a settemila euro, è andato a “La Patota“, del filmmaker argentino Santiago Mitre, che narra la vicenda di una giovane avvocatessa argentina, Paulina- intepretata dall’attrice Dolores Fonzi, che ha ricevuto il riconoscimento come migliore attrice- che decide di lasciare la città in cui vive e lavora, Buenos Aires, e di percorrere un viaggio attraverso i luoghi della sua infanzia, Argentina, Paraguay e Brasile, portando il suo aiuto come insegnante in realtà difficili e afflitte da povertà e disagio sociale.

Il pubblico ha premiato il film francese “Coup de Chaud“, diretto da Raphaël Jacoulote e  uno dei suoi intepreti, Karim Leklou, ha ricevuto il riconoscimento di miglior attore.

Al messicano “Sopladora de Hojas”, diretto da Alejandro Iglesias Mendizábal e al cinese “A simple Goodbye” di Degena Yun,  in ex-aequo il premio per la migliore sceneggiatura.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

redazione
Articoli dell'Autore / redazione