citation film netflix
Cinema,  NEWS

Citation, il nuovo film di Netflix sugli abusi sessuali

Il 6 novembre esce su Netflix Citation, il film drammatico degli abusi sessuali nelle università nigeriane

Citation film Netflix. La piattaforma streaming sta dando sempre più spazio a film stranieri e alle tematiche sociali sempre più importanti. Citation, in uscita il 6 novembre, ne è la prova lampante. Diretto da Kunle Afolayan e sceneggiato da Tunde Babalola, la pellicola vanta un cast totalmente nigeriano pronto a portare in primo piano le drammatiche vicende avvenute realmente nel paese africano.

Ecco quindi tutto quello che c’è da sapere su Citation, il nuovo film di Netflix; dalla trama ai fatti realmente accaduti che l’hanno ispirata.

Trama

Moremi Oluwa è una brillante ragazza nigeriana, con un futuro promettente, che decide di iscriversi alla Obafemi Awolowo University.  Moremi segue affascinata le lezioni del professor Lucien N’Dyar, uno dei più illustri del campus. Infatti, avendo studiato all’Université Cheikh Anta Diop di Dakar e avendo lavorato nelle Nazioni Unite, il professore Lucien è un membro della comunità universitaria molto stimato e onorato.

Moremi, accecata dall’ammirazione, si avvicina sempre di più a Lucien e il loro rapporto si fa sempre più stretto. Finché il professore non molesta la studentessa. A quel punto Moremi si fa coraggio e decide di denunciarlo. Chiaramente così come lei, anche molte altre ragazze lamentavano episodi similari ma nessuna aveva il coraggio di denunciare.

Solo Moremi Oluwa denuncia il professore ed il caso ottiene subito molta visibilità mediatica. Il problema principale della ragazza, però, è che può contare solo sua parola di studentessa, contro quella di uno stimatissimo professore universitario che, ovviamente, nega e dà la colpa alla ragazza. Come finirà il caso giudiziario e mediatico?

La vera storia di Citation, il nuovo film di Netflix

Il film è purtroppo basato su una storia vera, o meglio, su uno schema fisso che tristemente ricorre in Nigeria, così come in altri stati africani. Infatti, la storia si basa su un documentario della BBC: Sex For Grades, letteralmente “sesso per voti”. Il documentario ha portato alla luce numerose storie di ragazze che venivano abusate, stuprate e ricattate da professori universitari nel Ghana e nel Lagos.

Kiki Morder è stata la reporter che ha fatto venire alla luce queste agghiaccianti storie, poiché lei stessa vittima di abusi. Un caso riportato dal documentario è quello di Boniface Igbeneghu un professore universitario e pastore della chiesa evangelica. La reporter, fintasi una studentessa, viene convocata nell’ufficio di Igbeneghu e quest’ultimo le richiede esplicitamente favori sessuali per ammettere la ragazza.

Altra vicenda simile è quella di Paul Kwame Butakor professore di un università del Ghana che promette lavori alle studentessa in cambio di rapporti sessuali. Molte sono però i casi di abusi in Africa, ed il senato ha quindi deciso di reinserire severi provvedimenti per i docenti che approfittano delle studentesse.

Citation mostra quindi la triste ed agghiacciane realtà che molte donne sono costrette a subire in Nigeria. Infatti, 36 governatori locali si sono visti costretti a dichiarare lo stato di emergenza per tutte le donne a rischio di violenza, anche in vista dell’incremento di abusi previsti dalla quarantena per il Coronavirus.

Il cast di Citation

Il cast è composto da Jimmy Jean-Louis, Joke Silva, Ini Edo, Gabriel Afolayan, Ibukun Awosika, Adjetey Anang e Seun Kuti. Il ruolo della protagonista spetta invece a Temi Otedola.

Temi Otedola è in realtà già conosciuta come blogger e sul suo account instagram conta 884 mila followers. Con il suo blog, Temi avvicina i suoi seguaci al mondo della moda, della fotografia e dell’arte, cercando di portare in rilievo i grandi nomi della moda nigeriana.

L’attrice si dichiara contenta del suo ruolo nel film perché le da la possibilità di attirare l’attenzione mediatica su un tema scottante in Africa. Infatti, La Otedola sui social si schiera politicamente, criticando il presidente Muhammadu Buhari e Babajide Sanwo-Olu, il governatore del Lagos. Infine, la blogger chiede sui social maggiore protezione dalle violenze dei  jihadisti di Boko Haram e delle forze dell’ordine.

citation film netflix

Ricordiamo che il film è in uscita il 6 novembre in esclusiva sulla piattaforma Netflix

Leggi anche:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *